domenica, Aprile 14, 2024

Impegno circolare. Le soluzioni per il recupero e il trattamento delle acque cementizie di Tecnoidea Impianti al GIC 2024

Must read

Il recupero e il trattamento delle acque impiegate all’interno di cantieri, di cave, o di centrali di betonaggio per il lavaggio dei macchinari adibiti alla produzione al pompaggio e distribuzione del calcestruzzo ricopre una parte cruciale all’interno del complesso tessuto produttivo della filiera.
La partecipazione di Tecnoidea Impianti alle Giornate italiane del Calcestruzzo (GIC-EXPO 2024) rappresenta l’esempio virtuoso di un’azienda altamente specializzata che nel corso della sua storia – quasi quarantennale – si è evoluta, operando profondi cambiamenti al proprio sistema imprenditoriale, nell’organizzazione produttiva e nell’approccio progettuale e di assistenza al cliente per delineare soluzioni su misura a seconda delle esigenze di impiego.

Tecnoidea è da decenni un punto di riferimento nel delicato processo di trattamento delle acque reflue, con una particolare attenzione al recupero e alla depurazione delle acque provenienti dagli impianti di betonaggio. Il loro stand al GIC-EXPO – allestito presso il padiglione 1 del polo fieristico di Piacenza, booth C10 – sarà l’occasione per mostrare le soluzioni innovative e sostenibili che l’azienda offre, con un focus particolare sulla loro filtropressa, una macchina completamente automatizzata, a piastre concamerate da 800×800 millimetri, che rappresenta uno degli elementi chiave per la depurazione delle acque cementizie.
“Il macchinario separa le acque contaminate dalla presenza di solidi sospesi, e alterate nel pH, rendendole idonee al lavaggio a ciclo chiuso del parco macchine di una centrale di betonaggio, di un’impresa o di un cantiere”, spiega Matteo Parolini, Direttore Operativo dell’azienda che ha il suo quartier generale a Villasanta, in provincia di Monza e Brianza.

Fondata negli anni ’80 come struttura commerciale, Tecnoidea Impianti si è rapidamente evoluta in una realtà produttiva, progettando e producendo internamente tutti i componenti commercializzati. Nell’ultimo decennio, in particolare, l’azienda è cresciuta sia nell’organico – dalle 20 persone (nel 2010) alle attuali 41 – sia nelle strutture, con la nuova sede di Villasanta che si estende per oltre 9.000 metri quadrati di superficie totale, di cui 5.500 coperti. Con una presenza consolidata, testimoniata dalle oltre 2.000 installazioni realizzate in Italia e nel mondo (con Svizzera, Austria e Germania che ricoprono il ruolo di capofila internazionali), l’impresa si distingue per la sua offerta di impianti mobili e fissi “chiavi in mano” per il trattamento delle acque utilizzate nei processi di lavaggio da varie industrie, con un’attenzione particolare al settore del betonaggio.

Nella foto, il trattamento delle acque reflue all’interno della centrale di betonaggio di Berlingo (BS) del Gruppo Gatti. Acqua microfiltrata (sx) Acqua torbida (dx)

“In Tecnoidea non ci limitiamo alla fornitura di soluzioni tecniche, che sono certamente alla base della nostra mission – continua Parolini – ma ci impegniamo attivamente nella tutela dell’ambiente. La nostra filosofia aziendale si basa sul principio di non scaricare in nessun caso acque contaminate nell’ambiente, concentrandosi sul trattamento e sulla depurazione delle stesse per consentire un riutilizzo industriale a ciclo chiuso. Questo approccio è fondamentale per garantire la sostenibilità delle attività industriali nel lungo termine e la salvaguardia di tutto l’ecosistema”.

Certificata secondo gli standard di qualità ISO 9001, Tecnoidea Impianti si distingue per l’innovazione tecnologica e la qualità dei suoi prodotti e servizi. Con un laboratorio R&D interno e un ufficio tecnico altamente specializzato, l’azienda è in grado di progettare e realizzare soluzioni su misura per le esigenze specifiche dei clienti, affiancate da un servizio di assistenza rapido ed efficace. La continua ricerca e sviluppo sono alla base delle prestazioni garantite e degli aggiornamenti costanti sui processi chimico-fisici.

Oltre alla produzione di impianti efficienti, l’azienda lombarda si impegna attivamente nella riduzione dell’impatto ambientale delle proprie attività. Dalla realizzazione di maniglie delle piastre filtranti in alluminio per ridurre i consumi di plastica, all’utilizzo di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia, fino all’obiettivo di dotarsi entro il 2030 di un parco mezzi al 100% ibrido o elettrico.

In Primo Piano

GIC 2024 convegni

Tutti i convegni del GIC 2024

A meno di una settimana dall'inizio della quinta edizione del GIC 2024, sveliamo ai lettori di Concrete News il fitto palinsesto di convegni che,...

Al GIC 2024 il convegno sul noleggio di macchine e attrezzature

Nel convegno, organizzato da Rental Blog, in collaborazione con Assodimi, il focus sul noleggio di attrezzature e macchinari nella filiera del calcestruzzo Prendendo come forum...
nuovo escavatore Develon DX140RDM-7

Develon lancia DX140RDM-7, il nuovo escavatore da demolizione con triplice configurazione

Ad un anno esatto dalla sua nuova brand identity come marchio del gruppo HD Hyundai Infracore, Develon ha lanciato un nuovo escavatore da demolizione,...

Latest articles

GIC 2024 convegni

Tutti i convegni del GIC 2024

A meno di una settimana dall'inizio della quinta edizione del GIC 2024, sveliamo ai lettori di Concrete News il fitto palinsesto di convegni che,...

Al GIC 2024 il convegno sul noleggio di macchine e attrezzature

Nel convegno, organizzato da Rental Blog, in collaborazione con Assodimi, il focus sul noleggio di attrezzature e macchinari nella filiera del calcestruzzo Prendendo come forum...
nuovo escavatore Develon DX140RDM-7

Develon lancia DX140RDM-7, il nuovo escavatore da demolizione con triplice configurazione

Ad un anno esatto dalla sua nuova brand identity come marchio del gruppo HD Hyundai Infracore, Develon ha lanciato un nuovo escavatore da demolizione,...

More articles

Prefabbricazione, al GIC 2024 Colle Spa presenta la sua offerta di macchinari per la...

La storia della Colle Spa è uno di quei racconti di impresa che provocano, in chi scrive, l'emozione di essere in presenza di una...

Alle porte del futuro d’Europa

Stiamo ultimando il numero 2/2024 di Concrete News (Marzo-Maggio), che contiene, tra le altre tematiche, una guida all'imminente GIC-EXPO, che riunirà, in un'unica location,...
Due nuove Potain a braccio impennabile

Due nuove Potain a braccio impennabile, lanciate le MR 309 e 329

Manitowoc lancia due nuovi modelli di gru Potain con braccio impennabile, la MR 309 e la MR 329, disponibili nelle varianti con capacità massima...

Tag