domenica, Aprile 14, 2024

Lecablocco per la costruzione di una chiesa a Modica

Must read

La costruzione di una chiesa è sicuramente un evento di grande importanza per un territorio, poiché simboleggia la nascita di una comunità. Nel sud della Sicilia, edificare una nuova parrocchia significa creare identità sociale, promuovere attività di socializzazione, di educazione e di vita comunitaria. Con questi obiettivi la CEI – Conferenza Episcopale Italiana, Diocesi di Noto, ha realizzato, grazie ai fondi dell’8 per mille, la nuova parrocchia San Massimiliano Kolbe a Modica, in provincia di Ragusa.

Modica è conosciuta come “la città delle cento chiese” per via dei più di cento edifici religiosi presenti sul territorio; ora, nel quartiere di Modica Alta, accanto ai luoghi di culto storici e antichi, è stato edificato un edificio dal carattere moderno, intitolato al frate francescano polacco morto ad Auschwitz e progettato secondo criteri all’avanguardia

L’edificio della nuova parrocchia San Massimiliano Kolbe di Modica è stato progettato e realizzato da professionisti e maestranze del territorio: il progettista, Arch. Fabio Bruno, e il Direttore Lavori, Ing. Giancarlo Leone, sono entrambi di Modica; l’impresa esecutrice è Appaltitalia Srl con sede a Noto.

Nella fase di progettazione, è emersa l’esigenza di isolare termicamente la nuova chiesa con l’obiettivo di ottenere una struttura che rispondesse ai requisiti di legge sia per il raffrescamento estivo, sia per il riscaldamento invernale

I progettisti hanno individuato nel Lecablocco Bioclima Superlight la soluzione per realizzare il tamponamento esterno dell’edificio e raggiungere il giusto equilibrio tra prestazioni di isolamento termico e di inerzia termica, garantendo così ottime prestazioni in termini di risparmio energetico, oltre che di benessere e comfort abitativo.

Per la costruzione sono stati forniti circa 3.000 m2 di blocchi Bioclima38 SL 750 (densità dell’impasto pari a 750 kg/m3) con trasmittanza termica U pari a 0,36 W/m2K. 

La leggerezza dell’impasto a base di argilla espansa Leca, unitamente alla bassa percentuale di foratura e alla geometria delle camere d’aria di Lecablocco Bioclima Superlight, consentono di conferire alla parete – oltre che un ottimo isolamento termico – anche elevata traspirabilità, inerzia termica, salubrità (bassissimo indice di radioattività I = 0,332), isolamento acustico e resistenza al fuoco.

Lecablocco Bioclima Superlight è stato posato con la Malta Leca M5 Supertermica, fornita nella quantità di 60 m3. Si tratta di una malta isolante premiscelata da utilizzare per realizzare murature portanti ordinarie e di tamponamento, anche in zona sismica. Malta Leca M5 Supertermica limita i ponti termici costituiti dai giunti di malta tradizionale e migliora l’isolamento termico della parete dal 10% al 20% senza costi aggiuntivi. La conducibilità termica è 0,199 W/mK e ha una prestazione meccanica garantita in Classe M5 (50 kg/cm²).

Le soluzioni Lecablocco, oltre che a garantire elevati standard di isolamento termico, hanno contribuito anche a realizzare in modo semplice alcune murature curvilinee previste dal progetto architettonico. Grazie alledimensioni modulari dei blocchi di20×25 cm, è stato possibile realizzare anche le pareti curve senza problemi, riuscendo a soddisfare pienamente le esigenze di una progettazione creativa e moderna.

In Primo Piano

GIC 2024 convegni

Tutti i convegni del GIC 2024

A meno di una settimana dall'inizio della quinta edizione del GIC 2024, sveliamo ai lettori di Concrete News il fitto palinsesto di convegni che,...

Al GIC 2024 il convegno sul noleggio di macchine e attrezzature

Nel convegno, organizzato da Rental Blog, in collaborazione con Assodimi, il focus sul noleggio di attrezzature e macchinari nella filiera del calcestruzzo Prendendo come forum...
nuovo escavatore Develon DX140RDM-7

Develon lancia DX140RDM-7, il nuovo escavatore da demolizione con triplice configurazione

Ad un anno esatto dalla sua nuova brand identity come marchio del gruppo HD Hyundai Infracore, Develon ha lanciato un nuovo escavatore da demolizione,...

Latest articles

GIC 2024 convegni

Tutti i convegni del GIC 2024

A meno di una settimana dall'inizio della quinta edizione del GIC 2024, sveliamo ai lettori di Concrete News il fitto palinsesto di convegni che,...

Al GIC 2024 il convegno sul noleggio di macchine e attrezzature

Nel convegno, organizzato da Rental Blog, in collaborazione con Assodimi, il focus sul noleggio di attrezzature e macchinari nella filiera del calcestruzzo Prendendo come forum...
nuovo escavatore Develon DX140RDM-7

Develon lancia DX140RDM-7, il nuovo escavatore da demolizione con triplice configurazione

Ad un anno esatto dalla sua nuova brand identity come marchio del gruppo HD Hyundai Infracore, Develon ha lanciato un nuovo escavatore da demolizione,...

More articles

Prefabbricazione, al GIC 2024 Colle Spa presenta la sua offerta di macchinari per la...

La storia della Colle Spa è uno di quei racconti di impresa che provocano, in chi scrive, l'emozione di essere in presenza di una...

Alle porte del futuro d’Europa

Stiamo ultimando il numero 2/2024 di Concrete News (Marzo-Maggio), che contiene, tra le altre tematiche, una guida all'imminente GIC-EXPO, che riunirà, in un'unica location,...
Due nuove Potain a braccio impennabile

Due nuove Potain a braccio impennabile, lanciate le MR 309 e 329

Manitowoc lancia due nuovi modelli di gru Potain con braccio impennabile, la MR 309 e la MR 329, disponibili nelle varianti con capacità massima...

Tag