E’ stato ufficialmente presentato i.power RIGENERA, la soluzione di Italcementi completa per la rigenerazione delle infrastrutture più datate. Si tratta di quelle opere realizzate dal Dopoguerra in avanti che, al giorno d’oggi, per forza di cose hanno bisogno di interventi finalizzati a una maggiore resistenza al traffico in aumento e al rischio sismico. Il prodotto, sul quale sono stati alzati i veli in occasione di MADE Expo Milano, consiste in una miscela di cemento e fibre rinforzate per il ripristino delle strutture portanti.

“Questa soluzione si pone l’obiettivo di risolvere i problemi di durabilità delle opere – ha spiegato l’a.d. di Italcementi Roberto Callieri – Ai progettisti viene offerto un pacchetto completo che parte dall’analisi della situazione esistente fino alla messa a punto della soluzione ottimale”. I costi di manutenzione sono destinati a diminuire poiché la struttura della matrice impedisce agli agenti aggressivi di penetrare nel calcestruzzo, riducendo al minimo e il rischio di fessurazione e di conseguente degrado. L’applicazione del nuovo prodotto è stata validata in i.lab, il Centro Innovazione di Prodotto di Italcementi, in collaborazione con l’Università di Brescia e l’Università Federico II di Napoli. Le prestazioni degli elementi rinforzati sono state verificate con prove in scala reale su pilastri e travi rinforzati con la nuova soluzione.