venerdì, Aprile 12, 2024

I decreti attuativi sugli appalti restano sulla carta. L’allarme degli operatori

Must read

I decreti attuativi che avrebbero dovuto portare all’attuazione dell’ammodernamento del codice degli appalti per adesso restano sulla carta. Motivo per il quale, inevitabilmente, il malumore degli operatori economici di settore è nuovamente in ascesa.

Il codice degli appalti, è bene ricordarlo, è stato radicalmente rivisto tre volte negli ultimi tre anni. I pilastri volti a produrre stabilità nel quadro normativo ordinario mancano però ancora all’appello: conseguenza diretta è la mancata modernizzazione del settore. I punti chiave sono il regolamento unico (che già dal 2019 avrebbe dovuto sostituire le linee guida dell’Anac), un sistema di qualificazione volto a superare le oltre 4.000 stazioni appaltanti attualmente presenti in Italia e la digitalizzazione delle procedure oltre che l’interoperabilità delle banche dati e la semplificazione delle procedure ordinarie. Nel 2016 erano stati previsti 62 provvedimenti attuativi, dei quali solo la metà ha visto la luce. I restanti sono stati congelati. Come se non bastasse, in tre anni e mezzo sul codice si sono abbattute 547 modifiche con 28 nuovi provvedimenti normativi. In un contesto come questo, normale che le infrastrutture stentino a decollare e gli appelli da parte degli operatori si sprechino.

In Primo Piano

GIC 2024 convegni

Tutti i convegni del GIC 2024

A meno di una settimana dall'inizio della quinta edizione del GIC 2024, sveliamo ai lettori di Concrete News il fitto palinsesto di convegni che,...

Al GIC 2024 il convegno sul noleggio di macchine e attrezzature

Nel convegno, organizzato da Rental Blog, in collaborazione con Assodimi, il focus sul noleggio di attrezzature e macchinari nella filiera del calcestruzzo Prendendo come forum...
nuovo escavatore Develon DX140RDM-7

Develon lancia DX140RDM-7, il nuovo escavatore da demolizione con triplice configurazione

Ad un anno esatto dalla sua nuova brand identity come marchio del gruppo HD Hyundai Infracore, Develon ha lanciato un nuovo escavatore da demolizione,...

Latest articles

GIC 2024 convegni

Tutti i convegni del GIC 2024

A meno di una settimana dall'inizio della quinta edizione del GIC 2024, sveliamo ai lettori di Concrete News il fitto palinsesto di convegni che,...

Al GIC 2024 il convegno sul noleggio di macchine e attrezzature

Nel convegno, organizzato da Rental Blog, in collaborazione con Assodimi, il focus sul noleggio di attrezzature e macchinari nella filiera del calcestruzzo Prendendo come forum...
nuovo escavatore Develon DX140RDM-7

Develon lancia DX140RDM-7, il nuovo escavatore da demolizione con triplice configurazione

Ad un anno esatto dalla sua nuova brand identity come marchio del gruppo HD Hyundai Infracore, Develon ha lanciato un nuovo escavatore da demolizione,...

More articles

Prefabbricazione, al GIC 2024 Colle Spa presenta la sua offerta di macchinari per la...

La storia della Colle Spa è uno di quei racconti di impresa che provocano, in chi scrive, l'emozione di essere in presenza di una...

Alle porte del futuro d’Europa

Stiamo ultimando il numero 2/2024 di Concrete News (Marzo-Maggio), che contiene, tra le altre tematiche, una guida all'imminente GIC-EXPO, che riunirà, in un'unica location,...
Due nuove Potain a braccio impennabile

Due nuove Potain a braccio impennabile, lanciate le MR 309 e 329

Manitowoc lancia due nuovi modelli di gru Potain con braccio impennabile, la MR 309 e la MR 329, disponibili nelle varianti con capacità massima...

Tag