mercoledì, Luglio 17, 2024

MICRO calcestruzzo CentroStorico: la novità per il consolidamento a basso spessore dei solai

Must read

L’utilizzo di solai in laterocemento, o solai misti, rappresenta una consolidata tradizione costruttiva italiana che ricorre in gran parte degli edifici costruiti fra gli anni ‘30 e gli anni ‘70 e si è declinata in diverse tipologie, dai solai gettati in opera ai solai a travetti prefabbricati e blocchi in laterizio, dai solai tipo “Varese” ai solai SAP. I vecchi solai in laterocemento presentano tuttavia importanti vulnerabilità, dovute da un lato alla scarsa capacità di carico, dall’altro al fatto che le ridotte sezioni dei travetti, spesso poco armati, e della cappa collaborante li rendono poco rigidi. Questi solai necessitano quindi di interventi di riqualificazione al fine di aumentarne la portata e la rigidezza, la sicurezza sismica, la qualità e le prestazioni sotto il profilo termoacustico e della resistenza al fuoco.

Per soddisfare tali esigenze, in particolare quando i vincoli di cantiere richiedono di limitare al minimo gli spessori d’applicazione, Laterlite ha creato MICRO calcestruzzo CentroStorico, il nuovo calcestruzzo strutturale composito ad alte prestazioni HPC con tecnologia FRC (Fiber Reinforced Concrete) studiato specificatamente per il consolidamento estradossale a basso spessore dei solai in laterocemento, calcestruzzo, SAP e Varese.

Fibrorinforzato con fibre polimeriche strutturali, MICRO calcestruzzo CentroStorico consente di realizzare rinforzi estradossali dei solai in basso spessore da soli 2 cm e senza armatura. In funzione del tipo di solaio, della presenza e scabrezza della cappa, MICRO calcestruzzo può essere posato direttamente sul supporto o con l’impiego di Connettore CentroStorico Chimico.

Utilizzabile, oltre che per la realizzazione di getti collaboranti per il consolidamento strutturale dei solai in laterocemento, calcestruzzo, tipo SAP e Varese, anche per getti strutturali a basso spessore in genere e getti strutturali a norma con il D.M. 17/01/2018 “Norme Tecniche per le Costruzioni” e alla relativa “Circolare” (Istruzioni alle Norme Tecniche per le Costruzioni), MICRO calcestruzzo CentroStorico consente di realizzare rinforzi in basso spessore grazie alle elevate prestazioni e adesione alla soletta da rinforzare; le speciali fibre strutturali polimeriche marcate CE permettono inoltre a MICRO calcestruzzo CentroStorico di essere applicato anche in assenza di armatura metallica di rinforzo (ad esempio una rete elettrosaldata).

L’aggregato fine utilizzato nella sua formulazione (<3 mm) e la speciale matrice cementizia consentono l’applicazione in spessori molto bassi, da 2 a 6 cm; al tempo stesso, l’alta resistenza a compressione (classe C55/67), l’elevato modulo elastico 35 GPa e l’adesione al supporto consentono a MICRO calcestruzzo CentroStorico di rispondere ad ogni esigenza di rinforzo strutturale. MICRO calcestruzzo è fortemente adesivo al supporto, sia per la posa diretta sulla superficie da consolidare con scabrezza minima 5 mm che con incollaggio strutturale con Connettore CentroStorico Chimico, richiede una miscelazione di soli 5 minuti ed è facile e veloce da posare perché a consistenza superfluida e colabile, oltre a presentare una reazione al fuoco di Euroclasse A1.

Come già accennato, MICRO calcestruzzo CentroStorico può essere posato direttamente sulla cappa esistente o in combinazione con Connettore CentroStorico Chimico.

Nel primo caso, per assicurarne la necessaria adesione al supporto, la superficie deve presentare una scabrezza di almeno 5 mm e va trattata con Lattice CentroStorico (o, in alternativa, bagnata a saturazione con acqua) per evitare la rapida disidratazione dell’impasto e le conseguenti fessurazioni. In presenza di una cappa esistente con scarsa resistenza meccanica e compattezza, prima dell’applicazione di MICRO calcestruzzo CentroStorico si consiglia di stendere Primer CentroStorico con spolvero di sabbia con funzione di consolidante superficiale (in sostituzione del Lattice CentroStorico e della bagnatura con acqua del supporto). Nel secondo caso, in presenza di una cappa in calcestruzzo sprovvista della necessaria scabrezza superficiale e su tavelloni in laterizio (ad esempio nei solai SAP) la posa va preceduta dalla stesa di Connettore CentroStorico Chimico; questa soluzione evita il trattamento del supporto con lattice o la bagnatura, e va preceduta dal consolidamento superficiale con Primer CentroStorico con spolvero di sabbia se la cappa stessa presenta scarsa resistenza e compattezza. Connettore Chimico svolge anche la funzione di incollaggio strutturale, migliorando la prestazione del sistema sino al 50%.

MICRO calcestruzzo CentroStorico non richiede aggiunta di altri materiali ed è facilmente preparabile con le normali betoniere, mescolatori planetari, impastatrici a coclea, trapano elettrico fino a completa omogeneizzazione.

Con questo nuovo prodotto Laterlite prosegue lo sviluppo della gamma CentroStorico, soluzioni tecniche certificate e garantite per il recupero, la ristrutturazione e il consolidamento del patrimonio edilizio esistente.

In Primo Piano

Hydrogen-Expo 2024, a tutta energia il sodalizio tra Mediapoint e H2IT

In occasione della prossima Hydrogen Expo (negli spazi della fiera di Piacenza, dall’11 al 13 settembre) si rafforza il sodalizio tra H2IT, l’associazione italiana che rappresenta la...

Debutta la Potain MR 309 a Londra

L’impresa britannica Bennetts Cranes ha tenuto a battesimo in cantiere l’esordio della gru con braccio a volata variabile Potain MR 309 – la prima operativa a livello internazionale...

Operativa in otto minuti: approda in Italia la prima autogrù edile automontante Spierings

Sbarcano in Italia le rivoluzionarie autogrù edili automontanti del costruttore Spierings Mobile Cranes. La prima consegna in Italia viene effettuata alla Pizzolato Trasporti e Sollevamenti di Treviso, azienda che...

Latest articles

Hydrogen-Expo 2024, a tutta energia il sodalizio tra Mediapoint e H2IT

In occasione della prossima Hydrogen Expo (negli spazi della fiera di Piacenza, dall’11 al 13 settembre) si rafforza il sodalizio tra H2IT, l’associazione italiana che rappresenta la...

Debutta la Potain MR 309 a Londra

L’impresa britannica Bennetts Cranes ha tenuto a battesimo in cantiere l’esordio della gru con braccio a volata variabile Potain MR 309 – la prima operativa a livello internazionale...

Operativa in otto minuti: approda in Italia la prima autogrù edile automontante Spierings

Sbarcano in Italia le rivoluzionarie autogrù edili automontanti del costruttore Spierings Mobile Cranes. La prima consegna in Italia viene effettuata alla Pizzolato Trasporti e Sollevamenti di Treviso, azienda che...

More articles

Hydradig Pro, si amplia la gamma degli escavatori gommati JCB

JCB lancia il nuovo escavatore gommato porta attrezzi Hydradig Pro. Questo nuovo modello fa crescere la gamma Hydradig, portando a quattro il numero delle...

Nuovo Key Bridge di Baltimora, entro fine luglio il nome di chi lo costruirà

Questione di poche settimane, e sarà individuato in via definitiva - entro la fine di luglio - il partner per la ricostruzione del Francis...
Noleggio Lorini costruzioni JCB

Noleggio Lorini, nel cuore delle costruzioni con JCB

Fondata nel 1974 a Brescia la Noleggio Lorini è una realtà storica e consolidata nel panorama del noleggio che negli anni è stata in...

Tag