Kaitek Flash Battery, azienda reggiana leader nazionale nella produzione di batterie al litio per macchine industriali e veicoli elettrici, si regala una nuova “casa”. Sono infatti iniziati i lavori per la realizzazione della nuova sede, sempre a Sant’Ilario d’Enza.

La nuova sede di Kaitek – Flash Battery

Il nuovo sito industriale sarà 5 volte più grande dell’attuale sede di Calerno, dove Kaitek Flash Battery (13,2 milioni di fatturato, 45 dipendenti nel 2018, con un’età media di 33 anni, rapporti commerciali con 54 Paesi) è nata nel 2012 dall’iniziativa di Marco Righi (oggi amministratore delegato) e Alan Pastorelli (direttore tecnico). Il nuovo complesso sorgerà su un terreno di oltre 20.000 mq, con 1.500 mq di uffici e 3.200 di area produttiva, con possibilità di espansione per ulteriori 5.000 mq. Nella nuova sede saranno ospitate tutte le attività industriali e produttive, i dipartimenti di Ricerca, Sviluppo, Innovazione e Marketing, nonché gli uffici commerciali e amministrativi. Tra i clienti principali, l’azienda annovera Dulevo, Cifa e la reggiana Elettric 80, che fornisce soluzioni logistiche automatizzate alle multinazionali dei settori beverage, food e tissue.

La struttura, costruita con un investimento di sei milioni di euro, sarà in grado di accogliere oltre 150 dipendenti e sarà ultimata nel marzo 2020. “Con la posa della prima pietra prepariamo il terreno per un’ulteriore crescita della nostra azienda, ampliando il numero dei clienti, i mercati di riferimento e rafforzando i servizi di controllo e assistenza che già oggi garantiamo, da remoto, per ogni singola batteria prodotta”, ha affermato  l’amministratore delegato Marco Righi.

La nuova sede Flash Battery – recentemente premiata come miglior impresa under 40 della regione Emilia-Romagna nel corso dell’evento “Industria Felix – l’Italia che compete” – è stata progettata secondo criteri di ecosostenibilità: eliminando l’ausilio dei combustibili fossili, l’insediamento sostiene la maggior parte dei consumi aziendali grazie al parco fotovoltaico installato. Il nuovo stabile consentirà al personale di disporre di ambienti funzionali dedicati alle attività di team e a laboratori innovativi di ricerca, ma anche di spazi ricreativi e di aggregazione molto importanti per una popolazione aziendale giovane e dinamica.