Dopo 30 anni di proficua collaborazione, l’azienda tedesca Probst specializzata nello sviluppo di macchine e strumenti nel campo della tecnologia di presa e posa per pavimentazioni, nell’ingegneria strutturale e civile e nei macchinari per l’industria delle costruzioni ha acquisito l’italiana Silveri.

Il primo contatto tra le due aziende era avvenuto esattamente trent’anni fa, all’edizione del 1989 del Bauma. Nei tre seguenti decenni, la Silveri è stata venditrice esclusiva del marchio per l’Italia. Quest’anno è avvenuta l’acquisizione.

Probst GmbH è in fase di espansione con l’obiettivo di crescere ulteriormente a livello internazionale. L’Italia è già la quarta filiale di Probst GmbH. Le altre si trovano in Inghilterra, Francia e Polonia. Alberto Brambillia è il nuovo responsabile delle vendite, e anche tutti gli altri dipendenti passeranno sotto Probst. In questo modo i clienti manterranno le loro persone di riferimento come contatto e potranno accedere a tutti i servizi dell’azienda quali la consulenza, la vendite e il servizio clienti come sempre avvenuto. Holger Merholz è il nuovo amministratore delegato di Probst Srl.

Con l’acquisizione Probst Srl beneficia della presenza internazionale, del know-how tecnico e della forza tecnologica di Probst GmbH. Probst può contare su una rete di clienti in Italia costruita nel corso di decenni e su dipendenti con una vasta esperienza nell’ambito dei prodotti trattati. Roberto Silveri, amministratore delegato e proprietario di Silveri, commenta l’acquisizione da parte di Probst: “Ero molto desideroso di trovare un piano di successione stabile a beneficio dei nostri clienti, partner commerciali e del mio personale. Con l’acquisizione diretta di Silveri da parte del produttore e sviluppatore di tutti i nostri prodotti – Probst GmbH – il programma ideale si è realizzato”.