Con DI.MA. gli scarti industriali diventano inerti per calcestruzzo

0
263
,varie ditta Dima controllata Feralpi ,Calvisano 7 ottobre 2016. Ph Fotolive Simone Venezia

La “mission” della DI.MA. è divenuto oramai un appellativo aziendale: trasformare gli scarti delle lavorazioni industriali in inerti per il calcestruzzo. Non tutto, s’intende, può essere utilizzato a tal scopo, ma quello che avanza dalla lavorazione dell’acciaio, per esempio, risulta essere particolarmente adatto.

In un’epoca nella quale l’economia circolare sta assumendo sempre maggiore importanza, dalla DI.MA. arriva un esempio che va nella direzione giusta. DI.MA. ha creato tre linee produttive di Misto Cementato caratterizzate da differenti dosaggi di legante idraulico (cemento) in funzione delle specifiche applicazioni d’uso richieste: MISTOCEM, DIMACEM5 e DIMACEM10. Con opportune lavorazioni, il materiale di scarto può essere immesso nuovamente nel mercato come prodotto innovativo e tecnicamente performante.

Tutto il processo produttivo viene certificato con marcatura CE in Sistema 2+ da ente terzo (QAID) nonchè il prodotto finito è dotato di “Asserzione Ambientale” che ne certifica il contenuto minimo di materiale di recupero finalizzata al rispetto dei CAM Edilizia (Criteri Ambientali Minimi) e/o necessarie in caso di certificazione LEED degli edifici. Il Misto Cementato prodotto da DI.MA. si presta alla posa con mezzi meccanici quali bobcat, pala meccanica, trattore con livella, vibrofinitrice ecc… per essere poi compattato con piastra o rullo vibrante. La specifica curva granulometrica degli aggregati, oggetto di costante ricerca e sviluppo, permette di ottenere, dopo opportuno costipamento, piani finali ben compatti ed omogenei e che garantiscono inoltre una permeabilità superficiale.