lunedì, Febbraio 26, 2024

Iniezioni di cemento per consolidare la frana di Tavernola

Must read

La frana di Tavernola – nella parte occidentale del Lago d’Iseo – sarà frenata dalle iniezioni di cemento. Per il consolidamento della parete del Monte Saresano, la decisione principe riguarda un iter di intervento iniziato nel 2021, con la conclusione dei lavori prevista nel 2026.

Il cronoprogramma previsto dall’Autorità di Bacino, dopo la conferenza dei servizi alla fine di gennaio, prevede, ad aprile, l’indizione della gara per avviare a ottobre l’intervento previsto. Il progetto esecutivo presentato dalla società Alpina trova la pietra d’angolo nel consolidamento della parete e non più nella rimozione del materiale. Tre le aree trattate sul versante franoso – al piede, nell’area mediana e nella parte alta – in corrispondenza delle quali saranno effettuate iniezioni di cemento per aumentare la stabilità, con un monitoraggio costante della situazione.

La soluzione fa seguito a indagini che hanno compreso carotaggi profondi – con perforazioni fino a 90 metri di profondità – e prove con fori di sondaggio coadiuvati da inclinometri. Sono inoltre stati raccolti campioni per le prove di laboratorio, per conoscere i materiali e le superfici di scivolamento e sono state condotte indagini geofisiche a rifrazione utili a definire il modello geologico e geotecnico di riferimento del corpo di frana per la conferma del volume (due milioni e mezzo di metri cubi). Infine sono state istallate attrezzature per il monitoraggio e il controllo dei movimenti.

La Italsacci, proprietaria della cava di cemento proprio a ridosso del versante franoso, ha chiesto una particolare attenzione durante le opere, in previsione della continuità dei lavori di estrazione.

In Primo Piano

Stadio San Siro, via libera a studio di fattibilità. Webuild partecipa pro-bono

Nel corso dell'incontro svoltosi ieri a Palazzo Marino, alla presenza del sindaco di Milano Giuseppe Sala e delle società FC Internazionale Milano e AC...

Eupave entra in Concrete Europe come membro associato

Concrete Europe, organizzazione ombrello costituita nel 2023, che riunisce sei associazioni europee rappresentanti il settore del calcestruzzo e la sua catena del valore, ha...

Fibratec, dal Giappone al GIC-EXPO. In anteprima per l’Italia la fibra di vetro AR...

Fibratec, azienda spagnola fondata nel 2009, sarà tra gli espositori della quinta edizione del GIC-EXPO, in programma dal 18 al 20 di aprile a...

Latest articles

Stadio San Siro, via libera a studio di fattibilità. Webuild partecipa pro-bono

Nel corso dell'incontro svoltosi ieri a Palazzo Marino, alla presenza del sindaco di Milano Giuseppe Sala e delle società FC Internazionale Milano e AC...

Eupave entra in Concrete Europe come membro associato

Concrete Europe, organizzazione ombrello costituita nel 2023, che riunisce sei associazioni europee rappresentanti il settore del calcestruzzo e la sua catena del valore, ha...

Fibratec, dal Giappone al GIC-EXPO. In anteprima per l’Italia la fibra di vetro AR...

Fibratec, azienda spagnola fondata nel 2009, sarà tra gli espositori della quinta edizione del GIC-EXPO, in programma dal 18 al 20 di aprile a...

More articles

UK Concrete Show, appuntamento a Birmingham per il salone britannico del calcestruzzo

Ritorna al NEC di Birmingham, in Inghilterra, la dodicesima edizione dello UK Concrete Show, che il 20 e il 21 di marzo ospiterà l'unica...

Ex Ilva, lo Stato si riprende le acciaierie. Giancarlo Quaranta commissario straordinario

“Con decreto del ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, Acciaierie di Italia Spa è stata ammessa, con decorrenza immediata, alla procedura di amministrazione...

Ravenna, a quasi un anno dall’alluvione devastante di maggio 2023 i cantieri proseguono

Ravenna, una delle città simbolo dell'Emilia Romagna, è stata colpita nel maggio del 2023, insieme ad altre zone della regione, da un'alluvione devastante, senza...

Tag