mercoledì, Giugno 29, 2022

Cinque Bobcat al lavoro per gli scavi archeologici al Mausoleo di Augusto a Roma

Must read

La rete ferroviaria Adriatica si potenzia grazie a una nuova galleria

Rete Ferroviaria Italiana ha annunciato l'apertura della linea adriatica ai treni con sagoma P80 da Bologna a Lecce, grazie all'apertura di una nuova galleria...

Grandi opere, sbloccate dai commissari altre 44 infrastrutture

Era attesa con impazienza e ieri è finalmente arrivata, la seconda lista di grandi opere commissariate straordinari dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità...

PANOLIN HLP SYNTH 46 entra nella prestigiosa Fluid Rating List 90245

PANOLIN HLP SYNTH 46 è stato inserito nel Fluid Rating List 90245 di Bosch Rexroth, come avvenuto per PANOLIN HLP SYNTH 32 nel 2017....

Al Bauma la nuova betoniera autocaricante Carmix 45FX

All’edizione 2019 del Bauma, Metalgalante presenta in anteprima Carmix 45 FX, la nuova macchina che si unisce ai modelli Carmix 25FX e Carmix ONE...

Le macchine Bobcat, grazie alla loro compattezza, stabilità e precisione di manovrabilità, si sono confermate la scelta ideale per un imponente e prestigioso cantiere archeologico nel cuore della Capitale.

Roma è una città unica al mondo: ha sepolto sotto di sé un immenso museo archeologico, frutto di oltre 2800 anni di storia. La maggior parte della città antica giace ancora nascosta sotto quella attuale, ma è sempre più visibile grazie a scavi che continuano a portare alla luce nuovi monumenti sotterranei.

La città è infatti costellata da cantieri archeologici che, con l’intento di riqualificare il territorio, portano alla scoperta di importanti testimonianze dell’antica civiltà romana.

Tra questi, il cantiere più imponente è quello archeologico del Mausoleo di Augusto, il sepolcro che l’imperatore romano Augusto volle costruire per sé e la sua famiglia. Situato nel centro storico di Roma, il Mausoleo rappresenta uno dei monumenti più importanti della città, nonché la tomba circolare più imponente al mondo.

Lo scavo archeologico più grande in Europa 

In questo cantiere archeologico, il più grande in Europa dal dopoguerra ad oggi, da due anni lavorano senza interruzione cinque mezzi Bobcat: la minipala cingolata T590 e gli escavatori cingolati E17, E35, E45 ed E85, utilizzati con grande sicurezza e certezza di risultato. 

Prima fase dei lavori in Piazza Augusto Imperatore, Roma

I cinque mezzi si stanno occupando di trasformare la piazza Augusto Imperatore, antistante all’omonimo Mausoleo, in uno spazio pubblico e non solo archeologico, che ospiterà la biglietteria del Mausoleo e una caffetteria. La piazza sarà collegata al piano stradale da due imponenti scalinate, una dalla parte del museo dell’Ara Pacis e l’altra verso la chiesa di San Carlo al Corso, ricreando una sorta di anfiteatro, futuro palcoscenico di spettacoli all’aperto. 

Il progetto di Piazza Augusto Imperatore

Questo progetto permetterà di riavvicinare la città alla sua storia con una nuova area di 7000 mq, di cui 1600 alla quota archeologica, con 350 mq di pavimentazione originale del primo secolo dopo Cristo.

Gli scavi archeologici sono un lavoro lento e molto minuzioso, che prevede l’utilizzo di miniescavatori per poter lavorare efficacemente senza rischiare di compromettere qualche tesoro dell’antica Roma. Prima di procedere con i lavori di scavo, vengono effettuate delle rilevazione dagli archeologi della sovraintendenza. La prima parte degli scavi può essere realizzata abbastanza rapidamente. Un volta giunti a una certa profondità, è necessario procedere in modo estremamente preciso, abile e scrupoloso. E’ un lavoro lento e di pazienza in cui ogni escavatore è costantemente presidiato da un archeologo per esaminare ogni pietra e ogni frammento.

Ultime fasi dei lavori

Le macchine Bobcat sono state utilizzate con benna rigorosamente senza denti, per non rischiare di graffiare eventuali reperti. Inoltre è stata acquistata una benna vagliatrice per setacciare la terra da possibili tesori archeologici. Infine sono state utilizzate le forche per lo spostamento di materiale su pallet.

Nell’esecuzione dei lavori, gli escavatori Bobcat hanno riportato alla luce diversi reperti tra cui spicca un cippo pomeriale, un blocco di travertino dell’altezza di poco più di 2 metri risalente al 49 d.C, ora esposto al museo dell’Ara Pacis, che segnava il limite della città. 

Grazie alle eccellenti prestazioni di scavo e forze di strappo e senza l’ausilio di nessun altro mezzo, gli escavatori Bobcat si sono occupati dello sbancamento di 16.000 mc di terreno, strato dopo strato, per scendere di 7 metri da livello stradale, procedendo sia con scavi archeologici estensivi che a sezione obbligata.

VM Ecologica

Il lavoro è stato realizzato da VM Ecologica, azienda con sede a Roma che si occupa di trasporto conto terzi, movimento terra, demolizione con relativa raccolta dei rifiuti edili, ma specializzata soprattutto in scavi archeologici grazie alla grande esperienza del titolare Marco Vita che si è occupato di altri importanti scavi archeologici nella città di Roma. Tra questi spiccano vari interventi di risanamento al Palatino e al Museo archeologico di Gabbi sulla via Prenestina, interventi di ripristino stradale a Villa dei Quintili, scavi al Museo Cripta Balbi in centro a Roma, come anche scavi per riscoprire una parte dell’Appia Antica che passa circa 9m sotto i livello stradale attuale al centro di Roma. 

Marco Vita, titolare di VM Ecologica

Siamo orgogliosi di esserci occupati di un altro importante scavo archeologico nella nostra Roma, commissionatoci dall’impresa Pasqualucci Costruzioni,” afferma Marco Vita, titolare di VM Ecologica. “Ancora una volta i mezzi Bobcat hanno soddisfatto le nostre aspettative soprattutto per la loro efficienza e affidabilità. Sono indubbiamente macchine di eccellenza. Ho sempre acquistato Bobcat, da anni e non ho nessuna intenzione di affidarmi in futuro ad altri mezzi. Le macchine della concorrenza danno buone prestazioni, ma con Bobcat ho maturato una completa fiducia. Il mio prossimo acquisto sarà il miniescavatore elettrico E10e per un cantiere romano interno davvero particolare.”

Angelo Petti, responsabile VM Ecologica per la gestione della logistica del cantiere, commenta: “I mezzi Bobcat sono sempre stati al nostro fianco in tutti i nostri cantieri, dimostrando grande potenza di scavo, stabilità eccellente e controllo preciso e fluido delle funzioni di lavoro, rispettando i limiti di peso necessari per assicurarne una facile trasportabilità. Per di più i pezzi di ricambio sono sempre facilmente disponibili sul mercato e la loro sostituzione viene seguita ed effettuata con cura e rapidità. Anche la gamma di certificazioni e i modelli di annotazione revisione e tagliandi sono tra i migliori in assoluto. Non abbiamo mai avuto problemi infatti con chi nei cantieri controlla la regolamentazione sia burocratica che meccanica dei mezzi.”

Marco Vita  continua: “Per l’acquisto dei mezzi Bobcat ci rivolgiamo da sempre a MCI Lazio nella figura di Raffaele Proietti, che ci ha sempre garantito servizi di alto livello e una pronta risposta ad ogni esigenza.”

Il distributore MCI Lazio 

MCI Lazio è una divisione di Idio Ridolfi&Figli Srl, distributore esclusivo Bobcat per Abruzzo, Molise, Umbria, Lazio e Marche, che rappresenta da più di sessant’anni il punto di riferimento nel centro Italia per la vendita, il noleggio, l’assistenza e i ricambi di macchine e attrezzature per l’edilizia. 

Da sinistra Marco Vita, titolare di VM Ecologica; Francesca Ridolfi, Amministratore presso Gruppo Ridolfi, Raffaele Proietti, responsabile della filiale della MC Lazio a Monterontondo, Angelo Petti, responsabile logistica e trasporti VM Ecologica

Idio Ridolfi&Figli Srl ha sedi ad Avezzano (AQ), Santa Teresa di Spoltore (PE), Perugia e Monterotondo Scalo (RM), dotate di officina interna. Si avvale di officine autorizzate e furgoni attrezzati con officina mobile, garantendo una risposta veloce ed economica a qualsiasi problema di manutenzione e riparazione, anche in cantiere.

Raffaele Proietti, responsabile della filiale della MC Lazio a Monterontondo, afferma: “Il legame con VM Ecologica è consolidato da tanti anni. Un vero rapporto di fiducia che si è rafforzato cantiere dopo cantiere. Oltre la vendita c’è una profonda attenzione alla consulenza sulla macchina più adatta per ogni tipo di lavoro, un’assistenza alla vendita prima e dopo l’acquisto e un’immancabile assistenza tecnica sempre pronta e puntuale anche in loco. Questo ha permesso di creare una collaborazione duratura basata su stima e fiducia reciproca.”

In Primo Piano

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

Latest articles

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

More articles

Doka e le casseforme-soluzione per l’IperPoli di Trento

A Trento, tra via Brennero (ex concessionaria Opel) e i Solteri sta sorgendo una vera cittadella. Si tratta del compendio IperPoli, dove la catena...

Kohler a Bauma 2022, propulsione sostenibile tra elettrico, hybrid e idrogeno

Dopo tre anni di stop dovuti alla pandemia, con l’ultima edizione tenutasi nel 2019, il Bauma 2022 si appresta ad essere un’occasione unica carica...

In Campidoglio, si parla di rigenerazione urbana nel convegno “Città, il passato per il...

Roma, in un consesso internazionale, offre il proprio contributo originale al dibattito sulla rigenerazione urbana e ai temi della qualità degli alloggi e dell’urbanizzazione...

Tag