giovedì, Febbraio 22, 2024

L’intervento di ripristino di DRACO nella galleria Castello sull’autostrada A14

Must read

La Galleria “Castello” sull’autostrada A14 è un Tunnel molto trafficato del tratto marchigiano che è stato pesantemente danneggiato dall’incendio di un tir nell’agosto del 2018. Il rivestimento in calcestruzzo all’intradosso della galleria è stato irrimediabilmente deteriorato dall’altissima temperatura sviluppata dall’incendio e il tunnel nel complesso ha subito ingenti danni, anche strutturali. Il portale esterno all’imbocco sud infatti presentava una fessura lunga più di 6 metri che interessava tutto lo spessore del calcestruzzo e che comprometteva la stabilità della struttura. I danni alla struttura hanno comportato anche consistenti e diffuse infiltrazioni dal terreno circostante, in alcuni punti.

CAROTAGGI D’ISPEZIONE E REALIZZAZIONE DEI FORI PER L’ALLOGGIAMENTO DEGLI INIETTORI

Al fine di verificare diffusione e profondità delle infiltrazioni, sono stati realizzati dei carotaggi di ispezione ogni 80-100 cm all’intradosso della parete in calcestruzzo; a seguito dell’ispezione si è riscontrata una presenza disomogenea di vuoti tra la parete in calcestruzzo e il terreno (maggiore nella sommità rispetto alla base della volta).

Il progettista ha quindi scelto di impermeabilizzare la volta tramite due diversi sistemi d’iniezione: il primo a base di resine acriliche alle reni della volta della galleria, per la maggiore fluidità e capacità di penetrazione, e il secondo a base di resine poliuretaniche in sommità, per la maggiore capacità espansiva e leggerezza, ideale per riempire i vuoti e bloccare le venute d’acqua senza incrementare il peso gravante sulla volta.

Le centine metalliche poste in opera a protezione del rivestimento definiscono i campi di getto e le aree per realizzare i fori per le iniezioni consolidanti, secondo uno schema di mappatura che prevede un foro ogni 100 cm longitudinalmente alla galleria e ogni 60 cm trasversalmente. La lunghezza dei fori è pari ad

INIEZIONE DI RESINE ACRILICHE ALLA RENI DELLA VOLTA

 Pulita la superficie e rimossi la rete e lo strato in malta cementizia esistenti, sono stati realizzati i fori a raggiera come da progetto e sono stati posizionati gli iniettori, fissati con la malta a presa ultrarapida HYDROPLUG. Successivamente è stata iniettata all’interno la resina acrilica idroespansiva a gel time regolabile DRACOGEL GT2 (gel time variabile dai 5 ai 10 minuti ad una temperatura compresa tra i +2° e i +18°C).

INIEZIONI DI RESINE POLIURETANICHE IN SOMMITÀ

 Nei fori in sommità sono stati posizionati gli iniettori STARJET AC, anch’essi fissati con la malta a presa ultrarapida HYDROPLUG. Per l’impermeabilizzazione della sommità della galleria è stata utilizzata la resina poliuretanica idroespansiva MAGISTAR.

Il sistema MAGISTAR si compone di una resina poliuretanica e di un accelerante per la regolazione dei tempi di presa. Questo permette, mediante il suo dosaggio, un’efficace regolazione dei tempi di reazione della miscela. MAGISTAR, iniettato, rigonfia a contatto con l’acqua sigillando e consolidando la struttura.

PREPARAZIONE DEL SUPPORTO

 SCARIFICA DELL’INTRADOSSO

A causa dell’incendio il rivestimento in calcestruzzo all’intradosso della galleria è stato irrimediabilmente deteriorato dall’altissima temperatura sviluppata; la scelta progettuale è stata quindi quella di rimuovere completamente lo strato danneggiato tramite scarifica di ca. 10 cm di strato corticale.

POSIZIONAMENTO E FISSAGGIO DELLA RETE DI ARMATURA

Dopo la pulizia è stata posizionata la rete di rinforzo e fissata all’intradosso della vota tramite zanche a “L” fissate con la resina ARMOFIX MTL. ARMOFIX MTL è un adesivo bicomponente a base di resine epossidiche, inerti selezionati e agenti tixotropici. ARMOFIX MTL ha un’elevata adesione su tutti i materiali da costruzione e può essere utilizzato per incollaggi e rinforzi strutturali.

Sulla rete è stato poi steso a spruzzo/pennello uno strato di EPOX RIPRESA in versione tixotropica per favorire l’aggrappo del successivo strato di malta alla rete.

PROIEZIONE DELLA MALTA

Una volta applicato EPOX RIPRESA sulla rete è stato realizzato il rivestimento dell’intradosso della galleria tramite proiezione di malta a spruzzo (spritz-beton) confezionata con l’additivo DRANITE AF 890 per uno spessore di ca. 10 cm. L’utilizzo dell’additivo accelerante consente di ottenere tempi di presa ridotti, minimo sfrido e il rapido raggiungimento di elevate caratteristiche meccaniche.

DRANITE AF 890 è un additivo liquido accelerante di presa, privo di alcali, per calcestruzzi e malte proiettati (spritz beton).

CUCITURA DELLA FESSURA PASSANTE

La fessura esistente è stata ripristinata tramite ricostruzione volumetrica e cucitura per tutta la sua lunghezza: è stata effettuata la scarificata della superficie limitrofa alla crepa realizzando una fascia larga 1 mt e profonda 10 cm. Sulla porzione così ottenuta è stata posizionata una rete elettrosaldata 10 x 10 cm e sono state realizzate delle cuciture tramite ganci metallici inghisati con resina epossidica bicomponente ARMOFIX MTL.

I fori sono stati disposti a quinconce, distanziati 30 cm in verticale e inclinati orizzontalmente di 45 gradi così da intersecare le due porzioni di calcestruzzo da unire. L’intervento si è concluso con la ricostruzione volumetrica realizzata tramite l’impiego di malta cementizia monocomponente tixotropica fibrorinforzata.

CHIODATURA DEL PORTALE

 In ultimo è stato effettuato un intervento di chiodatura su tutta la superficie per ancorare il portale, tramite barre in acciaio iniettate. Le perforazioni, profonde 5 mt, sono state effettuate a quinconce a distanza di 1 mt.

 

In Primo Piano

Eupave entra in Concrete Europe come membro associato

Concrete Europe, organizzazione ombrello costituita nel 2023, che riunisce sei associazioni europee rappresentanti il settore del calcestruzzo e la sua catena del valore, ha...

Fibratec, dal Giappone al GIC-EXPO. In anteprima per l’Italia la fibra di vetro AR...

Fibratec, azienda spagnola fondata nel 2009, sarà tra gli espositori della quinta edizione del GIC-EXPO, in programma dal 18 al 20 di aprile a...

UK Concrete Show, appuntamento a Birmingham per il salone britannico del calcestruzzo

Ritorna al NEC di Birmingham, in Inghilterra, la dodicesima edizione dello UK Concrete Show, che il 20 e il 21 di marzo ospiterà l'unica...

Latest articles

Eupave entra in Concrete Europe come membro associato

Concrete Europe, organizzazione ombrello costituita nel 2023, che riunisce sei associazioni europee rappresentanti il settore del calcestruzzo e la sua catena del valore, ha...

Fibratec, dal Giappone al GIC-EXPO. In anteprima per l’Italia la fibra di vetro AR...

Fibratec, azienda spagnola fondata nel 2009, sarà tra gli espositori della quinta edizione del GIC-EXPO, in programma dal 18 al 20 di aprile a...

UK Concrete Show, appuntamento a Birmingham per il salone britannico del calcestruzzo

Ritorna al NEC di Birmingham, in Inghilterra, la dodicesima edizione dello UK Concrete Show, che il 20 e il 21 di marzo ospiterà l'unica...

More articles

Ex Ilva, lo Stato si riprende le acciaierie. Giancarlo Quaranta commissario straordinario

“Con decreto del ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, Acciaierie di Italia Spa è stata ammessa, con decorrenza immediata, alla procedura di amministrazione...

Ravenna, a quasi un anno dall’alluvione devastante di maggio 2023 i cantieri proseguono

Ravenna, una delle città simbolo dell'Emilia Romagna, è stata colpita nel maggio del 2023, insieme ad altre zone della regione, da un'alluvione devastante, senza...

GIC, il calcestruzzo italiano alle porte dell’Europa. Cresce l’attesa per la quinta edizione della...

L'attesa sta crescendo e non è un modo di dire a scopo promozionale. L'interesse del pubblico di specialisti per il GIC, le Giornate Italiane...

Tag