Un altro record a livello europeo legato al mondo del calcestruzzo è stato stabilito in Italia. Si tratta del getto della più grande piastra di fondazione d’Europa, realizzata nell’ambito dei lavori in corso per la realizzazione del nuovo istituto ortopedico Galeazzi di Milano. Ebbene, 33.006 metri cubi di calcestruzzo sono stati pompati non stop per 94 ore. Per le operazioni sono stati eseguiti 3.300 viaggi e sono stati impiegati 106 uomini di Unical (azienda con sede a Casale Monferrato), sia giorno che di notte per un’impresa senza precedenti che letteralmente getta le basi di un’opera importantissima per Milano e per tutto il Paese.

Durante i lavori sono stati impiegati sette impianti di betonaggio per dieci punti di carico, otto pompe attive al getto, sei pompe di scorta, 85 autobetoniere su due turni di guida al giorno, trenta pompisti e manutentori mezzi (15 manutentori terzi) e, per l’appunto, 106 persone di Unical. Il carico del calcestruzzo è avvenuto con la modalità “load & GO”.

Il nuovo istituto Galeazzi è in fase di realizzazione nell’ex area Expo di Rho (Mi). Si tratta di un edificio di 16 piani che raggiungerà i novanta metri di altezza. I progettisti hanno valutato che l’edificio venga sostenuto con una piastra monolitica di fondazione dal volume imponente di circa 33.006 metri cubi, di grande estensione (190 x 50 metri) e con uno spessore importante (3,5 metri). Unical è stata coinvolta da subito nel progetto per la capacità dimostrata in passato di gestire getti in continuo e, anche questa volta, ha dimostrato di essere all’altezza delle aspettative.