mercoledì, Giugno 29, 2022

Il futuro di Lima affidato alla sua nuova metropolitana

Must read

La rete ferroviaria Adriatica si potenzia grazie a una nuova galleria

Rete Ferroviaria Italiana ha annunciato l'apertura della linea adriatica ai treni con sagoma P80 da Bologna a Lecce, grazie all'apertura di una nuova galleria...

Grandi opere, sbloccate dai commissari altre 44 infrastrutture

Era attesa con impazienza e ieri è finalmente arrivata, la seconda lista di grandi opere commissariate straordinari dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità...

PANOLIN HLP SYNTH 46 entra nella prestigiosa Fluid Rating List 90245

PANOLIN HLP SYNTH 46 è stato inserito nel Fluid Rating List 90245 di Bosch Rexroth, come avvenuto per PANOLIN HLP SYNTH 32 nel 2017....

Al Bauma la nuova betoniera autocaricante Carmix 45FX

All’edizione 2019 del Bauma, Metalgalante presenta in anteprima Carmix 45 FX, la nuova macchina che si unisce ai modelli Carmix 25FX e Carmix ONE...

Realizzata dal Gruppo Webuild insieme a un consorzio internazionale di imprese, sarà in grado di trasportare 1 milione di persone al giorno, abbattendo i tempi di percorrenza tra i due estremi della linea dalle attuali 2 ore e 45 minuti ad appena 45 minuti. Una grande opera da 3 miliardi di dollari che collegherà Lima a Callao.

A salutare l’arrivo di Delia, la prima TBM nella storia del sottosuolo di Lima erano davvero in tanti. Il suo nome non è casuale perché Delia è il nome della prima donna peruviana ad aver conseguito la laurea in ingegneria mineraria presso l’Università Nazionale. E così il 26 gennaio scorso nella stazione Circunvalación, nel popoloso distretto di San Luis della capitale peruviana, è stata celebrata pubblicamente la cerimonia di breakthrough, il completamento del primo tratto di tunnel tra le due stazioni della Linea 2 della metropolitana di Lima.

Cantiere Linea 2 della Metro di Lima

Una linea che avrà un impatto considerevole attraversando la capitale lungo 27 chilometri di tunnel e collegando i due distretti di Ate e Callao.

Il progetto, che il Gruppo Webuild sta realizzando con un consorzio di imprese europee e locali, ha un valore di 3 miliardi di dollari e prevede, tra l’altro, la realizzazione di un segmento futuro della Linea 4. Una volta completate, le nuove tratte della metropolitana permetteranno di trasportare 1 milione di persone al giorno (1.200 passeggeri per ogni treno), collegando 10 distretti cittadini ma, soprattutto, riducendo in modo significativo il tempo di percorrenza tra Ate e Callao, da 2 ore e 45 minuti ad appena tre quarti d’ora. Un percorso che sarà servito da 37 stazioni, con 36 pozzi di ventilazione ed emergenza e due depositi per i treni.

È una rivoluzione per la mobilità della capitale peruviana che attualmente ha soltanto la Linea 1 per il trasporto su ferro, mentre la gran parte dei movimenti avvengono ancora su gomma e con mezzi privati e sono causa di congestionamento e inquinamento.

Un’occasione per la città

Lima dibatte sull’opportunità di dotarsi di una rete metropolitana dall’inizio degli anni Settanta del secolo scorso, quando fu presentato il primo studio di fattibilità relativo alla costruzione di un sistema ferroviario veloce che collegasse, appunto, la città con Callao. Quel progetto venne approvato dal governo peruviano nel 1974, anche se ci sarebbero voluti molti anni prima dell’inizio dei lavori sulla Linea 1. Il progetto di costruzione ripartì realmente moltissimi anni dopo e soltanto nel  2011 la Linea 1 della “Lima Metro” venne finalmente inaugurata dall’allora Presidente Alan Garcia.

Vista aerea Linea 1 della Metro di Lima

Nell’ultimo decennio il governo peruviano ha presentato progetti di costruzione di altre quattro linee metropolitane che, tuttavia, ad oggi non sono ancora passati alla fase realizzativa.

L’unico grande progetto in via di costruzione è quello della Linea 2, considerata una grande opera nazionale proprio perché contribuirà a trasformare profondamente la mobilità di una metropoli sconfinata, divenuta – con i suoi 9 milioni di abitanti – la seconda più popolosa delle Americhe e considerata il centro politico, culturale, finanziario e commerciale del Perù.

Il governo del Perù e la sfida delle infrastrutture

Lima come il Perù. La capitale specchio del suo paese, alla ricerca di una strada per rendere sostenibile e duraturo il percorso di sviluppo riattivato dopo la crisi del Covid-19.

Nei primi giorni di gennaio il ministero delle Infrastrutture ha annunciato un nuovo piano per ridurre i ritardi nella modernizzazione e nell’ampliamento della rete di grandi opere nazionali, dalle strade agli aeroporti, dai ponti alle ferrovie.

Già nel 2021 gli stanziamenti del dicastero hanno raggiunto gli 8,2 miliardi di dollari, il 69% in più rispetto a quanto fatto l’anno precedente. Il 2022 è iniziato con una spinta ancora maggiore e con l’annuncio che il governo è intenzionato a sostenere una serie di progetti strategici come quello dell’aeroporto di Chinchero, alcuni progetti ferroviari e naturalmente il completamento della Linea 2 della metropolitana di Lima.

In Primo Piano

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

Latest articles

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

More articles

Doka e le casseforme-soluzione per l’IperPoli di Trento

A Trento, tra via Brennero (ex concessionaria Opel) e i Solteri sta sorgendo una vera cittadella. Si tratta del compendio IperPoli, dove la catena...

Kohler a Bauma 2022, propulsione sostenibile tra elettrico, hybrid e idrogeno

Dopo tre anni di stop dovuti alla pandemia, con l’ultima edizione tenutasi nel 2019, il Bauma 2022 si appresta ad essere un’occasione unica carica...

In Campidoglio, si parla di rigenerazione urbana nel convegno “Città, il passato per il...

Roma, in un consesso internazionale, offre il proprio contributo originale al dibattito sulla rigenerazione urbana e ai temi della qualità degli alloggi e dell’urbanizzazione...

Tag