Unical rinnova la partecipazione all’edizione 2020 del GIC, una delle più importanti fiere del settore dedicata al calcestruzzo.

Lo stand è dedicato a due temi di interesse e attualità:  gli elementi Unical BIM, perfetto connubio tra calcestruzzo e digitalizzazione, e calcestruzzo e riciclo, in cui si spiegano le procedure adottate per ridurre gli impatti ambientali, promuovendo modelli di produzione sostenibili.

Progettata insieme a Brains Digital e  BimPool, Unical BIM mostra gli elementi in calcestruzzo preconfezionato finalizzati a una progettazione accurata, efficiente, rispettosa dell’ambiente ed economica.

“Abbiamo lavorato per mettere a punto  la rappresentazione digitale dei nostri principali calcestruzzi dedicati per  agevolare il compito di ingegneri, architetti e progettisti” dichiara Marco Borroni, Direttore Esercizio e Nuovi Impianti di Unical “per fornire informazioni puntuali sia per la progettazione di opere che per la redazione di un capitolato che risponda pienamente alle esigenze del cantiere”.

Un altro tema di rilievo riguarda la sostenibilità legata alla produzione del calcestruzzo. Unical è la prima azienda italiana ad aver ottenuto la certificazione secondo il nuovo schema globale di gestione  responsabile CSC (Concrete Sustainability Council) su impianti di calcestruzzo, cave e cementerie. La certificazione CSC attesta che l’azienda opera in maniera sostenibile nell’intero processo industriale sotto il profilo ambientale, economico e sociale e fornisce prodotti con un impatto limitato sull’ambiente.

Per approfondimenti, l’appuntamento è allo stand D32/E31