Importanti novità arrivano dal mondo Carmix. Il modello di punta 3500 TC è disponibile con motore versione EU Stage V. Introdotto dal Regolamento Ue 2016/1628, lo Stage V intende ridurre ulteriormente gli inquinanti gassosi e il particolato emessi da motori diesel e da motori GPL installati su macchine semoventi non stradali. La legislazione UE, infatti, consente la produzione o l’importazione di macchine di movimentazione con motorizzazioni comprese tra 19 e 56 kW e superiori a 130 kW non conformi a Stage V fino al 30 giugno 2020. Mentre, per la produzione e l’importazione di macchine di movimentazione con motorizzazioni comprese tra 56 e 130 kW non conformi a Stage V, la data ultima prevista è per il 30 giugno 2021. Per questo, Carmix 3500 TC cambia motore e passa dalla versione Perkins 1104 D-44 TA Turbo-Diesel Tier 3, con potenza nominale KW 83 (111 HP) a quella Europea Perkins 904 J-E 36 Turbo-Diesel STAGE V Tier 4F con potenza 90 KW (120 HP).

Impatto ambientale ridotto e prestazioni tecnologiche elevate in un’unica centrale di calcestruzzo mobile

A seguito di questo nuovo adeguamento, Carmix 3500 TC diventa una centrale di calcestruzzo mobile fuori strada “green” grazie alla riduzione delle emissioni per la tutela dell’ambiente. Un plus che si unisce a un design intelligente che regala all’operatore un confort unico e alle tecnologie innovative, sviluppate dall’azienda per offrire una macchina potente e versatile: dal gruppo betoniera con resa effettiva di 3,5 m3 alla doppia elica di miscelazione, dalla velocità di impasto e scarico indipendente dal numero di giri del motore diesel allo scarico del calcestruzzo per inversione di marcia. A questo si aggiunge la pala da 600 litri – controllabile con Joymix – con apertura a comando idraulico per scaricare direttamente nel bicchiere sabbia o ghiaia, senza dimenticare la capacità di affrontare, anche a pieno carico, pendenze superiori al 30%. Ogni componente nasce dalle esigenze emerse nel mondo delle costruzioni, un ascolto attento da parte di Carmix che da oltre 40 anni si impegna a risolvere le problematiche incontrate dagli addetti di settore.

Concrete-Mate, il mix design manager per combinazioni di miscele e materiali senza errori

Carmix 3500 TC è inoltre dotata di Concrete-Mate, l’innovativo mix design manager con software di gestione RMC Plant standard level che, attraverso quattro sensori all’interno gruppo di mescolazione, garantisce un impasto di massima qualità, conforme agli standard internazionali di produzione del calcestruzzo (UNI 206-1  – ASTM – ACI etc) e un controllo totale del costo del prodotto. Il Concrete-Mate offre la possibilità di selezionare fino a 15 diverse miscele e 99 tipi di materiali. Grazie a questi elementi si possono ottenere molteplici combinazioni, eliminando qualsiasi possibilità di errore: il software, infatti, una volta memorizzato il mix design da realizzare, indica all’operatore le dosi per ciascun elemento, la sequenza delle operazioni da compiere e i tempi di esecuzione di ogni singolo step del processo. Con Concrete-Mate è possibile preparare in loco un calcestruzzo di eccellente qualità, pronto per l’uso in qualsiasi cantiere, a ogni latitudine, in tempi brevi e con la massima puntualità. Qualità assicurata dal certificato Legal for Trade, un accreditamento che garantisce la superiore precisione del Concrete-Mate in tutti quei paesi dove queste rigide procedure sono in vigore, quali, tra gli altri, Europa, Australia, Canada e Stati Uniti.