mercoledì, Giugno 29, 2022

Italcementi promuove le borse di studio Renato Ugo

Must read

La rete ferroviaria Adriatica si potenzia grazie a una nuova galleria

Rete Ferroviaria Italiana ha annunciato l'apertura della linea adriatica ai treni con sagoma P80 da Bologna a Lecce, grazie all'apertura di una nuova galleria...

Grandi opere, sbloccate dai commissari altre 44 infrastrutture

Era attesa con impazienza e ieri è finalmente arrivata, la seconda lista di grandi opere commissariate straordinari dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità...

PANOLIN HLP SYNTH 46 entra nella prestigiosa Fluid Rating List 90245

PANOLIN HLP SYNTH 46 è stato inserito nel Fluid Rating List 90245 di Bosch Rexroth, come avvenuto per PANOLIN HLP SYNTH 32 nel 2017....

Al Bauma la nuova betoniera autocaricante Carmix 45FX

All’edizione 2019 del Bauma, Metalgalante presenta in anteprima Carmix 45 FX, la nuova macchina che si unisce ai modelli Carmix 25FX e Carmix ONE...

Airi, l’Associazione Italiana per la Ricerca Industriale, in collaborazione  con Farmindustria, Fondazione Bracco, Fondazione Silvio Tronchetti Provera, Italcementi promuove quest’anno la Seconda Edizione delle Borse di studio Renato Ugo, dedicate a giovani che si sono distinti per il loro lavoro di ricerca in campo industriale. Anche quest’anno saranno assegnate borse di studio alle cinque migliori tesi di ricerca industriale per un valore complessivo di 25.000 euro.
Dopo il successo della prima edizione del 2021 che ha visto la partecipazione di 170 giovani STEM, quest’anno si replica e con una novità: una borsa di studio dedicata ad una tesi nel campo dell’efficienza energetica e alle batterie di nuova generazione, tema di cruciale interesse per la transizione alla sostenibilità, per le sue implicazioni di ricerca e le sue applicazioni industriali.

Intitolate alla memoria di Renato Ugo – presidente di Airi per molti anni che nella sua lunga carriera si è dedicato con passione alla formazione dei giovani scienziati– le borse nascono dalla volontà di favorire la collaborazione tra mondo universitario e industriale, per promuovere giovani di talento nelle discipline STEM e avvicinarli al mondo del lavoro industriale più innovativo. L’industria italiana ha infatti bisogno di giovani competenti in campo scientifico e tecnologico, in tutte le aree di attività, e soffre della mancanza di giovani in area STEM, in particolare nella ricerca e sviluppo.
“Il futuro dell’Europa come potenza industriale autonoma e posizionata in alto nelle catene del valore tecnologico, è certamente legato ad una politica comune e agli investimenti necessari per competere sulla scena globale a lungo termine, ma soprattutto alla disponibilità di competenze scientifiche e tecnologiche in grado di guidare questo processo – ha affermato Andrea Bairati, presidente di Airi – Sostenere i giovani talenti STEM e favorirne l’ingresso nelle nostre imprese è una questione strategica per il Paese a cui dedicheremo sempre più lavoro e attenzione”.

“Credere nel futuro significa puntare sul binomio giovani-ricerca – ha sottolineato ancora Bairati – Le nostre imprese hanno dimostrato di volerlo e saperlo fare. Negli ultimi cinque anni, infatti, gli under 35 nelle aziende farmaceutiche sono aumentati di quasi il 15%, e l’85% del totale ha un contratto a tempo indeterminato. Nella R&S poi l’industria farmaceutica investe ogni anno oltre 1,6 miliardi di euro, un valore in crescita anche grazie all’incremento della quota degli studi clinici svolti in Italia sul totale europeo. L’Italia, grazie alle sue eccellenze, ha una posizione di primo piano nella R&S clinica, grazie al network tra Istituzioni, Imprese, Università e Centri di Ricerca. E ha la grande opportunità di diventare sempre più competitiva in questo campo, attraendo una parte degli oltre 1.300 miliardi di euro che saranno investiti nel mondo in R&S fino al 2026″.

“Italcementi ha da sempre una forte vocazione alla ricerca e allo sviluppo di soluzioni ad alto contenuto tecnologico – ha affermato Roberto Callieri, amministratore delegato di Italcementi – La sostenibilità, l’innovazione e la durabilità dei materiali da costruzione sono i temi chiave per il settore delle costruzioni. Un percorso virtuoso nella realizzazione di opere destinate a durare e realizzate nel rispetto dell’ambiente circostante non può infatti prescindere dai concetti di Sostenibilità, Innovazione e Durabilità. Queste sono le sfide del futuro, a cui devono dare risposta le aziende del nostro settore con investimenti in innovazione e ricerca e con le competenze dei giovani scienziati e tecnologi che si apprestano a entrare nei nostri laboratori, sempre più aperti alla collaborazione con le Università e con i territori, in una logica aperta di condivisione e valorizzazione del know-how per la sostenibilità”.

Il bando si rivolge agli studenti che intendano svolgere o abbiamo in corso di svolgimento una tesi di laurea sperimentale indirizzata alla ricerca industriale in una selezione di aree disciplinari a carattere tecnico- scientifico e sul tema delle batterie di nuova generazione come indicato nel bando. La domanda dovrà essere sottomessa entro il termine del 18 luglio 2022.
Il testo del bando è disponibile online all’indirizzo  https://www.airi.it/attivita-bando-renato-ugo/bando-borse-di-studio-renato-ugo-2022-ii-edizione/

In Primo Piano

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

Latest articles

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

More articles

Doka e le casseforme-soluzione per l’IperPoli di Trento

A Trento, tra via Brennero (ex concessionaria Opel) e i Solteri sta sorgendo una vera cittadella. Si tratta del compendio IperPoli, dove la catena...

Kohler a Bauma 2022, propulsione sostenibile tra elettrico, hybrid e idrogeno

Dopo tre anni di stop dovuti alla pandemia, con l’ultima edizione tenutasi nel 2019, il Bauma 2022 si appresta ad essere un’occasione unica carica...

In Campidoglio, si parla di rigenerazione urbana nel convegno “Città, il passato per il...

Roma, in un consesso internazionale, offre il proprio contributo originale al dibattito sulla rigenerazione urbana e ai temi della qualità degli alloggi e dell’urbanizzazione...

Tag