giovedì, Giugno 30, 2022

Metso Outotec festeggia 100 anni di frantumazione della roccia a Tampere

Must read

La rete ferroviaria Adriatica si potenzia grazie a una nuova galleria

Rete Ferroviaria Italiana ha annunciato l'apertura della linea adriatica ai treni con sagoma P80 da Bologna a Lecce, grazie all'apertura di una nuova galleria...

Grandi opere, sbloccate dai commissari altre 44 infrastrutture

Era attesa con impazienza e ieri è finalmente arrivata, la seconda lista di grandi opere commissariate straordinari dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità...

PANOLIN HLP SYNTH 46 entra nella prestigiosa Fluid Rating List 90245

PANOLIN HLP SYNTH 46 è stato inserito nel Fluid Rating List 90245 di Bosch Rexroth, come avvenuto per PANOLIN HLP SYNTH 32 nel 2017....

Al Bauma la nuova betoniera autocaricante Carmix 45FX

All’edizione 2019 del Bauma, Metalgalante presenta in anteprima Carmix 45 FX, la nuova macchina che si unisce ai modelli Carmix 25FX e Carmix ONE...

Tampere, in Finlandia, ha una storia impressionante quando si tratta di frantumare la roccia dura. Nel corso degli anni, Metso Outotec ha sviluppato un’esperienza leader a livello mondiale nella frantumazione e nella vagliatura delle rocce. Gli inerti frantumati vengono utilizzati per numerosi scopi infrastrutturali ed edilizi, come la realizzazione di strade e rotaie, la produzione di calcestruzzo ed, infine, il riciclaggio di materiali da costruzione.

La produzione di impianti di frantumazione nello stabilimento Metso Outotec di Tampere è iniziata cento anni fa. I primi quattro frantoi modello Blake No2 furono consegnati nel 1921 all’amministrazione finlandese per la realizzazione di strade e vie navigabili; furono le prime macchine adatte alla produzione di inerti necessari per la costruzione di strade.

La fabbrica Lokomo di Tampere agli esordi, nel 1921

Nel 1949, quando questi “mangiatori di roccia” ottennero un notevole successo, fu lanciato un nuovo frantoio a mascelle che funzionava con un’unica piastra a ginocchiera. La ricerca e lo sviluppo intorno alla frantumazione della roccia continuarono e, nel 1976, fu lanciato un nuovo frantoio a mascelle della Serie C.

L’attuale Metso Outotec faceva ancora parte della finlandese Rauma-Repola negli anni ’80 e lo stabilmento di Tampere – allora chiamato Lokomo – divenne, nel 1989, il più grande produttore di impianti di frantumazione al mondo. Questo traguardo è stato raggiunto dopo l’acquisizione delle attività di Ateliers Bergeaud in Francia, seguita – un anno dopo – dalle attività statunitensi di Nordberg. A seguito di tale espansione, la produzione di frantoi è raddoppiata a Tampere. Anche se l’azienda aveva prodotto il modello Blake, predecessore di un frantoio mobile già negli anni ’20, il lancio dell’iconico impianto mobile di frantumazione e vagliatura Lokotrack nel 1985 si è rivelato un vero successo.

Ad oggi, lo stabilimento Metso Outotec Tampere ha prodotto migliaia di frantoi. L’azienda ospita un laboratorio di prova di frantumazione a Tampere, dove vengono analizzati i campioni di roccia dei clienti e quindi consigliata la migliore combinazione possibile di macchine per soddisfare le esigenze del cliente.

“Desideriamo ringraziare i nostri clienti in tutto il mondo per la loro fiducia nella nostra pionieristica competenza tecnologica che ci ha reso oggi un’azienda leader, a livello globale, nel settore della frantumazione degli inerti. Siamo fiduciosi che nei prossimi 100 anni, continueremo ad essere all’avanguardia nella produzione di frantoi”, ha affermato Esa Berg, Senior Sales Manager, Aggregates Finland and Sweden presso Metso Outotec.

Metso Outotec è all’avanguardia nelle tecnologie sostenibili, nelle soluzioni end-to-end e nei servizi per l’industria degli aggregati, della lavorazione dei minerali e della raffinazione dei metalli a livello globale. Migliorando l’efficienza energetica e idrica dei clienti, aumentando la loro produttività e riducendo i rischi ambientali con la propria competenza in materia di prodotti e processi, Metso Outotec si definisce il partner ideale per un cambiamento positivo. L’azienda si impegna a limitare il riscaldamento globale a 1,5°C secondo i parametri di Science Based Targets, classificandosi all’ottavo posto nella lista 2021 Global 100 delle aziende più sostenibili al mondo.

Con sede a Helsinki, Finlandia, Metso Outotec impiega oltre 15.000 persone in più di 50 paesi e le sue vendite per il 2020 sono state di circa 3,9 miliardi di euro. La società è quotata al Nasdaq di Helsinki.

In Primo Piano

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

Latest articles

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

More articles

Doka e le casseforme-soluzione per l’IperPoli di Trento

A Trento, tra via Brennero (ex concessionaria Opel) e i Solteri sta sorgendo una vera cittadella. Si tratta del compendio IperPoli, dove la catena...

Kohler a Bauma 2022, propulsione sostenibile tra elettrico, hybrid e idrogeno

Dopo tre anni di stop dovuti alla pandemia, con l’ultima edizione tenutasi nel 2019, il Bauma 2022 si appresta ad essere un’occasione unica carica...

In Campidoglio, si parla di rigenerazione urbana nel convegno “Città, il passato per il...

Roma, in un consesso internazionale, offre il proprio contributo originale al dibattito sulla rigenerazione urbana e ai temi della qualità degli alloggi e dell’urbanizzazione...

Tag