giovedì, Luglio 7, 2022

La gestione dei rifiuti da cantiere

Must read

La rete ferroviaria Adriatica si potenzia grazie a una nuova galleria

Rete Ferroviaria Italiana ha annunciato l'apertura della linea adriatica ai treni con sagoma P80 da Bologna a Lecce, grazie all'apertura di una nuova galleria...

Grandi opere, sbloccate dai commissari altre 44 infrastrutture

Era attesa con impazienza e ieri è finalmente arrivata, la seconda lista di grandi opere commissariate straordinari dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità...

PANOLIN HLP SYNTH 46 entra nella prestigiosa Fluid Rating List 90245

PANOLIN HLP SYNTH 46 è stato inserito nel Fluid Rating List 90245 di Bosch Rexroth, come avvenuto per PANOLIN HLP SYNTH 32 nel 2017....

Al Bauma la nuova betoniera autocaricante Carmix 45FX

All’edizione 2019 del Bauma, Metalgalante presenta in anteprima Carmix 45 FX, la nuova macchina che si unisce ai modelli Carmix 25FX e Carmix ONE...

Secondo l’ultimo rapporto Ispra, in Italia, i rifiuti speciali non pericolosi provenienti da costruzione e demolizione (C&D) sono circa 60 milioni di tonnellate/anno. Si stima che il maggior contributo alla produzione dei rifiuti speciali, arrivi dai cantieri, con un 42,5% del totale. Questo dato, riferito al 2018, è destinato ad aumentare; basti pensare all’aumento dei numero dei cantieri (oltre ottomila) e della relativa produzione di rifiuti C&D, derivante dall’applicazione del Superbonus 110%.

I rifiuti prodotti in cantiere devono essere gestiti secondo le regole del Decreto Legislativo 152/2006 (Testo Unico Ambientale) che, se non rispettato, comporta conseguenze sanzionatorie anche penali. Nell’Elenco europeo dei rifiuti, i rifiuti da C&D sono individuati dalla classe 17. In particolare, dalle seguenti sottoclassi: cemento, mattoni, mattonelle e ceramiche (1701), legno, vetro e plastica (1702), miscele bituminose, catrame di carbone e prodotti contenenti catrame (1703), metalli e loro leghe (1704), terre (compreso il terreno proveniente da siti contaminati), rocce e fanghi di dragaggio (1705), materiali isolanti e da costruzione contenenti anche amianto (1706), materiali da costruzione a base di gesso (1708).

Trattandosi di rifiuti speciali, il cantiere deve osservare delle regole fondamentali.

  • Classificarli con l’attribuzione del codice (Cer)
  • Raggrupparli, secondo il codice Cer, in deposito temporaneo
  • Trasportarli (in proprio o con terzi) presso impianti di trattamento autorizzati o discarica per rifiuti inerti. 

Chi gestisce il cantiere è produttore del rifiuto quindi se raggruppa i rifiuti nel rispetto delle seguenti regole sul deposito temporaneo non è soggetto ad autorizzazione: divieto di miscelazione e scelta del criterio per condurre il deposito tra temporale (avvio a smaltimento/recupero con cadenza almeno trimestrale, indipendentemente dalle quantità in deposito) e volumetrico (fino a 30 metri cubi, di cui al massimo 10 di rifiuti pericolosi).

L’impresa edile che produce rifiuti da C&D non deve tenere il registro di carico e scarico per i rifiuti non pericolosi e se questi sono trasportati dalla stessa impresa che li ha prodotti il registro non occorre neanche per il trasporto. L’obbligo ricorre per i pericolosi e il registro va conservato per tre anni, come il formulario che accompagna il trasporto.

In Primo Piano

Unacea, eletto il nuovo consiglio

Si è svolta giovedì scorso l'assemblea dei soci Unacea, l'associazione nazionale che rappresenta i produttori di macchine per le costruzioni. Durante la riunione annuale,...

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Latest articles

Unacea, eletto il nuovo consiglio

Si è svolta giovedì scorso l'assemblea dei soci Unacea, l'associazione nazionale che rappresenta i produttori di macchine per le costruzioni. Durante la riunione annuale,...

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

More articles

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

Doka e le casseforme-soluzione per l’IperPoli di Trento

A Trento, tra via Brennero (ex concessionaria Opel) e i Solteri sta sorgendo una vera cittadella. Si tratta del compendio IperPoli, dove la catena...

Kohler a Bauma 2022, propulsione sostenibile tra elettrico, hybrid e idrogeno

Dopo tre anni di stop dovuti alla pandemia, con l’ultima edizione tenutasi nel 2019, il Bauma 2022 si appresta ad essere un’occasione unica carica...

Tag