mercoledì, Gennaio 19, 2022

Prima Liebherr 1000 EC-H 50 Litronic consegnata in Italia alla Antonio Basso di Treviso

Must read

La rete ferroviaria Adriatica si potenzia grazie a una nuova galleria

Rete Ferroviaria Italiana ha annunciato l'apertura della linea adriatica ai treni con sagoma P80 da Bologna a Lecce, grazie all'apertura di una nuova galleria...

Grandi opere, sbloccate dai commissari altre 44 infrastrutture

Era attesa con impazienza e ieri è finalmente arrivata, la seconda lista di grandi opere commissariate straordinari dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità...

PANOLIN HLP SYNTH 46 entra nella prestigiosa Fluid Rating List 90245

PANOLIN HLP SYNTH 46 è stato inserito nel Fluid Rating List 90245 di Bosch Rexroth, come avvenuto per PANOLIN HLP SYNTH 32 nel 2017....

A Piacenza premiati i vincitori degli ICTA – Italian Concrete Technology Awards

Nella serata di ieri, venerdì 9 novembre, nella splendida cornice della Sala degli Arazzi della Galleria Alberoni di Piacenza, si è tenuta la cena...

Potente, salva spazio e stabile, sono queste le parole con le quali il produttore italiano di elementi prefabbricati in calcestruzzo Antonio Basso Spa descrive la gru Liebherr 1000 EC-H 50 Litronic. Nella sede centrale dell’azienda a Treviso, la gru movimenta ogni giorno elementi prefabbricati in calcestruzzo dal peso di tonnellate ed è collegata in rete in modo intelligente con il sistema ERP. Nelle valutazioni decisionali per la nuova macchina Liebherr, la pendenza della pista per la gru nell’area aziendale ha avuto un ruolo determinante.

“Questa gru è come una Ferrari, è velocissima”, conferma l’amministratore delegato dell’azienda trevigiana, Giovanni Basso. Basta questa dichiarazione entusiastica a farci comprendere perché la Antonio Basso è stata la prima impresa cliente in Italia che nel 2019 ha accolto la gru a torre 1000 EC-H 50 Litronic nel proprio parco macchine, tra i primi clienti al mondo a cui è stato questo modello rinnovato nel design e allestito secondo le esigenze specifiche dell’azienda di prefabbricazione dallo specialista Tower Crane Solutions (TCS).
Dodici ore al giorno, cinque giorni alla settimana, la 1000 EC-H 50 Litronic – soprattutto d’estate – è sempre al lavoro. Prelevare gli elementi prefabbricati dalla produzione, portarli nell’area di stoccaggio e successivamente caricarli sui camion costituiscono altrettante fasi durante le quali la gru a torre movimenta fino a 45 tonnellate per ogni sollevamento. “Produciamo i pezzi per le fondamenta, i pavimenti, i tetti e i camini – spiega Giovanni Basso – Poi, i componenti di facciate in diverse esecuzioni e pezzi di ponti di forma speciale completano la nostra gamma di prodotti”.


La gru è montata su un portale di 10 metri, ha una lunghezza del braccio di 50 metri e un’altezza al gancio di circa 33 metri. Il portale si muove su rotaie in modo che possa esser coperto ogni angolo dell’area di stoccaggio con la gru. “Con questa gru a torre con portale movimentabile su rotaia, abbiamo la possibilità di trasportare i pezzi finiti molto più velocemente e abbiamo ulteriore spazio di stoccaggio sotto il portale – riferisce Giovanni Basso – Non sprechiamo neanche un metro quadrato di spazio di stoccaggio. Grazie all’utilizzo ideale dello spazio e all’elevata capacità di movimentazione, possiamo raggiungere volumi di produzione più elevati rispetto a prima”. La soluzione del portale è stata una delle ragioni principali per cui il cliente ha optato per la gru 1000 EC-H 50 Litronic. “Inoltre Liebherr è stato l’unico fornitore che ha trovato una soluzione globale adeguata per l’allestimento in pendenza della gru nell’area aziendale – sottolinea ancora Giovanni Basso – Grazie a complessi calcoli svolti preliminarmente, la gru può ora essere utilizzata in modo sicuro e affidabile in qualsiasi punto. Siamo molto soddisfatti anche del moderno controllo della gru con PLC, in particolare del controllo del sistema di rotazione”.

Per il sistema di sollevamento è stato scelto il modello da 110 kW. “Dovendo caricare molti camion ogni giorno, il trasbordo di materiali deve avvenire senza intoppi e rapidamente – rimarca Basso – I nostri operatori manovrano la gru principalmente dalla cabina, per comodità e per avere una visuale di gestione migliore”. Comunque, un’interfaccia comunica tra il sistema di controllo della gru e la gestione della produzione, in modo che ogni parte movimentata possa essere tracciata. “in completo ambiente Industria 4.0“, conferma soddisfatto Giovanni Basso.
Le raffiche di vento, che in questa regione possono raggiungere velocità di oltre 180 chilometri orari, hanno avuto un ruolo determinante nel trovare la soluzione: Di sera la gru viene fissata con speciali morsetti per rotaie in modo che rimanga in posizione. In caso di forte tempesta, il portale può anche essere ancorato con cavi d’acciaio a una fondazione insediata nel terreno. 


Antonio Basso Spa, 50 anni di storia
Fu il padre di Giovanni Basso a costruire l’azienda. Nel 1972, Antonio Basso inizia la sua carriera come imprenditore di ingegneria civile e nel 1976 amplia la propria attività con la produzione di elementi prefabbricati in calcestruzzo. Alla fine degli anni Ottanta, un brevetto per un innovativo sistema di copertura per capannoni industriali diffuso nel nord-est d’Italia, ha portato l’azienda a una rapida crescita. La sede centrale e la produzione si trovano nei pressi di Treviso. Inoltre, l’azienda ha due filiali produttive a Grigno, nel Trentino e a Manfredonia, in provincia di Foggia.


La divisione gru a torre di Liebherr
Oltre settant’anni di esperienza fanno di Liebherr uno specialista riconosciuto nel settore della tecnologia di sollevamento in cantieri di ogni tipo. La divisione Tower Cranes comprende una vasta gamma di gru a torre di alta qualità utilizzate in tutto il mondo. Tra queste figurano: gru a montaggio rapido, a rotazione alta, con braccio regolabile e gru speciali, oltre alle gru automontanti. Oltre ai prodotti, la divisione Liebherr Tower Cranes propone anche una vasta scelta di servizi a completamento del suo portafoglio: le Tower Crane Solutions, il Tower Crane Center e il Tower Crane Customer Service.

In Primo Piano

MCT Italy protagonista nella prefabbricazione infrastrutturale

Dal 1992, la soc. Crezza di Gordona (SO) opera nel mercato della prefabbricazione in calcestruzzo, offrendo prodotti destinati al settore delle infrastrutture, quali:...

Italgas e Buzzi Unicem: accordo per applicare il modello Power to Gas alle cementerie

Italgas e Buzzi Unicem hanno siglato un accordo per lo sviluppo di uno studio di fattibilità per la realizzazione di impianti Power to Gas...

Soluzioni Bobcat in caso di neve

La gamma di soluzioni proposta da Bobcat per la neve copre qualsiasi applicazione invernale, inclusa la rimozione di neve e ghiaccio su strade urbane...

Latest articles

MCT Italy protagonista nella prefabbricazione infrastrutturale

Dal 1992, la soc. Crezza di Gordona (SO) opera nel mercato della prefabbricazione in calcestruzzo, offrendo prodotti destinati al settore delle infrastrutture, quali:...

Italgas e Buzzi Unicem: accordo per applicare il modello Power to Gas alle cementerie

Italgas e Buzzi Unicem hanno siglato un accordo per lo sviluppo di uno studio di fattibilità per la realizzazione di impianti Power to Gas...

Soluzioni Bobcat in caso di neve

La gamma di soluzioni proposta da Bobcat per la neve copre qualsiasi applicazione invernale, inclusa la rimozione di neve e ghiaccio su strade urbane...

More articles

Buia al Governo: caro materiali, è la prima emergenza da risolvere o le imprese...

L'aumento dei prezzi rischia di fermare i lavori previsti dal Pnrr, il piano nazionale di ripresa e resilienza. A lanciare l’allarme sul caro materiali...

Webinar AIPnD: Applications of simulation for nondestructive evaluation of materials

Il secondo appuntamento del 2022 con i Webinar Tecnici AIPnD (Associazione Italiana Prove non Distruttive Monitoraggio Diagnostica e Laboratori di Prova Ente del Terzo...

Casseforme in schiuma stampate in 3D riducono l’uso di calcestruzzo

I ricercatori del Digital Building Technologies (DBT) dell’ETH di Zurigo, in collaborazione con la start-up svizzera FenX AG, stanno utilizzando la stampa 3D in schiuma (F3DP) per produrre...

Tag