mercoledì, Gennaio 19, 2022

Oslo capitale apripista dei cantieri sostenibili

Must read

La rete ferroviaria Adriatica si potenzia grazie a una nuova galleria

Rete Ferroviaria Italiana ha annunciato l'apertura della linea adriatica ai treni con sagoma P80 da Bologna a Lecce, grazie all'apertura di una nuova galleria...

Grandi opere, sbloccate dai commissari altre 44 infrastrutture

Era attesa con impazienza e ieri è finalmente arrivata, la seconda lista di grandi opere commissariate straordinari dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità...

PANOLIN HLP SYNTH 46 entra nella prestigiosa Fluid Rating List 90245

PANOLIN HLP SYNTH 46 è stato inserito nel Fluid Rating List 90245 di Bosch Rexroth, come avvenuto per PANOLIN HLP SYNTH 32 nel 2017....

A Piacenza premiati i vincitori degli ICTA – Italian Concrete Technology Awards

Nella serata di ieri, venerdì 9 novembre, nella splendida cornice della Sala degli Arazzi della Galleria Alberoni di Piacenza, si è tenuta la cena...

Si trova a Oslo il primo cantiere carbon neutral al mondo. Nel centro cittadino, sulla Olav Vs, una delle zone più affollate della capitale norvegese, i lavori di rifacimento stradale sono realizzati solo con macchinari elettrici. Gru, scavatori, montacarichi sono tutti alimentati da energie pulite per ridurre inquinamento e rumori.

Oslo rappresenta già una best practice mondiale nella tutela dell’ambiente, anche nel settore delle costruzioni dove l’incidenza delle emissioni nocive cittadine si ferma al 7%. A questo risultato concorre in modo significativo il progetto pilota del cantiere carbon neutral che – nei prossimi mesi – potrebbe diventare un banco di prova per la costruzione di altre grandi opere cittadine. Si stima infatti che l’utilizzo di macchinari elettrici nel cantiere di Olav Vs permetterebbe di evitare l’utilizzo di 35mila litri di diesel, equivalenti a 92.500 kg di Co2.

Oltre ad Oslo altre sei città norvegesi hanno annunciato l’intenzione di arrivare al 2030 con cantieri esclusivamente carbon neutral. Un obiettivo realizzabile anche per la naturale propensione della Norvegia alla sostenibilità energetica. Attualmente il paese vanta il record mondiale, rispondendo al 98% del suo fabbisogno energetico grazie alle energie rinnovabili, in particolare l’idroelettrico. Una strada seguita anche da altre capitali del Nord Europa, come Copenhagen e Helsinki.

La domanda di sostenibilità nelle grandi opere è stata accolta da molte aziende del settore. Il Gruppo Webuild, che nel centro di Copenhagen ha costruito Cityringen, il nuovo anello metropolitano che corre intorno al centro cittadino, ha ridotto del 56% le emissioni di Co2 tra il 2014 e il 2020. Tutti i cantieri del Gruppo Webuild, in giro per il mondo, assicureranno nei prossimi anni il trattamento giornaliero di 857 milioni di metri cubi di acqua, l’istallazione di 14.400 MW di energia rinnovabile oltre a un taglio annuale di 21 milioni di tonnellate di Co2 che altrimenti verrebbero emesse nell’atmosfera.

Perfino le TBM, le talpe lunghe oltre 100 metri che scavano i tunnel delle linee ferroviarie e metropolitane, sono oggi oggetto di analisi e studi che permettono di ridurre del 20% i consumi energetici ed idrici

In Primo Piano

MCT Italy protagonista nella prefabbricazione infrastrutturale

Dal 1992, la soc. Crezza di Gordona (SO) opera nel mercato della prefabbricazione in calcestruzzo, offrendo prodotti destinati al settore delle infrastrutture, quali:...

Italgas e Buzzi Unicem: accordo per applicare il modello Power to Gas alle cementerie

Italgas e Buzzi Unicem hanno siglato un accordo per lo sviluppo di uno studio di fattibilità per la realizzazione di impianti Power to Gas...

Soluzioni Bobcat in caso di neve

La gamma di soluzioni proposta da Bobcat per la neve copre qualsiasi applicazione invernale, inclusa la rimozione di neve e ghiaccio su strade urbane...

Latest articles

MCT Italy protagonista nella prefabbricazione infrastrutturale

Dal 1992, la soc. Crezza di Gordona (SO) opera nel mercato della prefabbricazione in calcestruzzo, offrendo prodotti destinati al settore delle infrastrutture, quali:...

Italgas e Buzzi Unicem: accordo per applicare il modello Power to Gas alle cementerie

Italgas e Buzzi Unicem hanno siglato un accordo per lo sviluppo di uno studio di fattibilità per la realizzazione di impianti Power to Gas...

Soluzioni Bobcat in caso di neve

La gamma di soluzioni proposta da Bobcat per la neve copre qualsiasi applicazione invernale, inclusa la rimozione di neve e ghiaccio su strade urbane...

More articles

Buia al Governo: caro materiali, è la prima emergenza da risolvere o le imprese...

L'aumento dei prezzi rischia di fermare i lavori previsti dal Pnrr, il piano nazionale di ripresa e resilienza. A lanciare l’allarme sul caro materiali...

Webinar AIPnD: Applications of simulation for nondestructive evaluation of materials

Il secondo appuntamento del 2022 con i Webinar Tecnici AIPnD (Associazione Italiana Prove non Distruttive Monitoraggio Diagnostica e Laboratori di Prova Ente del Terzo...

Casseforme in schiuma stampate in 3D riducono l’uso di calcestruzzo

I ricercatori del Digital Building Technologies (DBT) dell’ETH di Zurigo, in collaborazione con la start-up svizzera FenX AG, stanno utilizzando la stampa 3D in schiuma (F3DP) per produrre...

Tag