mercoledì, Giugno 29, 2022

Caro materiali: fondo da 100 milioni contro l’aumento dei prezzi

Must read

La rete ferroviaria Adriatica si potenzia grazie a una nuova galleria

Rete Ferroviaria Italiana ha annunciato l'apertura della linea adriatica ai treni con sagoma P80 da Bologna a Lecce, grazie all'apertura di una nuova galleria...

Grandi opere, sbloccate dai commissari altre 44 infrastrutture

Era attesa con impazienza e ieri è finalmente arrivata, la seconda lista di grandi opere commissariate straordinari dal ministero delle Infrastrutture e della mobilità...

PANOLIN HLP SYNTH 46 entra nella prestigiosa Fluid Rating List 90245

PANOLIN HLP SYNTH 46 è stato inserito nel Fluid Rating List 90245 di Bosch Rexroth, come avvenuto per PANOLIN HLP SYNTH 32 nel 2017....

Al Bauma la nuova betoniera autocaricante Carmix 45FX

All’edizione 2019 del Bauma, Metalgalante presenta in anteprima Carmix 45 FX, la nuova macchina che si unisce ai modelli Carmix 25FX e Carmix ONE...

Per mitigare l’aumento dei prezzi dei materiali da costruzione, che si è verificato negli ultimi mesi, viene introdotto un meccanismo di compensazione a favore delle aziende appaltatrici di opere pubbliche, al fine di assicurare il giusto equilibrio contrattuale ed evitare ritardi nella realizzazione di dette opere. La disposizione è contenuta in un emendamento parlamentare al decreto Sostegni bis, riformulato con il governo ed approvato dalla commissione Bilancio della Camera.

La misura sarà attuata dal Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili (MIMS) che, oltre a rilevare le variazioni percentuali dei singoli prezzi dei materiali più significativi, avrà a disposizione un Fondo da 100 milioni di euro al quale le stazioni appaltanti potranno attingere per l’adeguamento dei prezzi, in caso di insufficienza delle risorse.

Per i contratti in corso di esecuzione il MIMS rileverà entro il 31 ottobre 2021, con proprio decreto, le variazioni percentuali, in aumento o in diminuzione, superiori all’8 per cento, relative al primo semestre 2021 dei prezzi dei principali materiali da costruzione.

La compensazione è determinata applicando alla quantità dei singoli materiali, impiegati nelle lavorazioni eseguite e contabilizzate dal direttore dei lavori dal primo gennaio 2021 al 30 giugno 2021, le variazioni rilevate dal decreto ministeriale. Per le variazioni in aumento l’appaltatore è tenuto a presentare alla stazione appaltante apposita istanza di compensazione entro 15 giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto ministeriale. Per far fronte alle compensazioni, ciascuna stazione appaltante potrà utilizzare nei limiti del 50 per cento le somme accantonate per imprevisti nel quadro economico di ogni progetto. 

In Primo Piano

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

Latest articles

Le novità dall’Assemblea Generale 2022 di EFCA

La riunione dell'Assemblea Generale 2022 della European Federation of Engineering Consultancy Associations (EFCA), ovvero la federazione europea che raggruppa le associazioni nazionali di società...

Immagini dal Wire di Duesseldorf

E' in corso di svolgimento (fino a domani 24 Giugno) presso il quartiere fieristico di Messe Duesseldorf il WIRE 2022, la grande mostra internazionale...

Bauma Media Dialog, a Monaco con Concrete News per le anteprime della grande fiera

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha costituito la sostanza...

More articles

Doka e le casseforme-soluzione per l’IperPoli di Trento

A Trento, tra via Brennero (ex concessionaria Opel) e i Solteri sta sorgendo una vera cittadella. Si tratta del compendio IperPoli, dove la catena...

Kohler a Bauma 2022, propulsione sostenibile tra elettrico, hybrid e idrogeno

Dopo tre anni di stop dovuti alla pandemia, con l’ultima edizione tenutasi nel 2019, il Bauma 2022 si appresta ad essere un’occasione unica carica...

In Campidoglio, si parla di rigenerazione urbana nel convegno “Città, il passato per il...

Roma, in un consesso internazionale, offre il proprio contributo originale al dibattito sulla rigenerazione urbana e ai temi della qualità degli alloggi e dell’urbanizzazione...

Tag