Se ne è andato il 13 agosto scorso in silenzio, come nel suo stile. La scomparsa di Faustino Bodrero, nome molto noto nel settore delle casseforme da costruzioni, ha suscitato grande cordoglio nel mondo edilizio della prefabricazione. Faustino Bodrero era titolare della ditta Bodrero Casseforme srl con sede in provincia di Cuneo e alle spalle aveva un lungo percorso professionale iniziato nei primi anni ’80.

Faustino Bodrero

Nel 1983 Bodrero diede vita alla sua attività in una piccola officina, per trasferirla dieci anni più tardi nell’attuale sede che ad oggi si sviluppa su un’area produttiva di 6.000 mq insieme ad altri magazzini per la messa in vendita di attrezzature d’occasione. Da allora l’azienda ha conosciuto una notevole espansione anche nel mercato estero e oggi esporta in tutto il mondo i suoi prodotti.

La sede della Bodrero Casseforme

La Bodrero Casseforme si occupa di progettare, realizzare ed installare casseforme, impianti completi ed attrezzature per i prefabbricati in calcestruzzo armato e precompresso destinati alla costruzione di strutture industriali, civili e stradali.

Nel 2018 Faustino Bodrero ha ampliato il suo commercio fondando una società in Spagna, la BODRERO MOLDES IBERICA SLU con sede in provincia di Toledo destinata alla vendita di attrezzature per la prefabbricazione.

Bodrero aveva una grande passione per la montagna. Fin da giovane amava scalare le vette dell’arco Alpino fino ad arrivare in Patagonia con alcune spedizioni. Appassionato di sport invernali, aveva frequentato la scuola di sci con il campione del mondo Piero Gros. Un altra sua passione fu quella per i motori, che lo spinse nel 1998 a realizzare e gestire in società con alcuni amici il circuito internazionale Kart Planet di Busca (CN).

Dopo il triste accaduto, le sue attività sono passate in gestione agli altri componenti della sua famiglia, ovvero i figli Christian e Andrea insieme alla moglie Irma Ponzi i quali lavorano nell’azienda famigliare rispettivamente da 12, 20 e 35 anni. Il loro obbiettivo è ore quello di proseguire quanto realizzato da Faustino Bodrero nella sua vita con sconfinata passione e dedizione.