Nel bel mezzo della terra delle ceramiche per eccellenza, RAD Service e TREVI BENNE hanno creato la sinergia vincente per la demolizione dei capannoni della Ceramiche Castelvetro adibiti a centro logistico. I lavori sono stati eseguiti a Modena, sul confine con i comuni di Maranello e Fiorano Modenese.

Il cantiere è stato allestito nell’ex stabilimento ceramico di 26.000 metri coperti circondato da 55.000 metri di piazzale. I capannoni, dalla forma a volta piuttosto semplice, avevano un’altezza al colmo di dieci metri ad esclusione delle aree destinate agli atomizzatori, dove l’altezza raggiungeva i 27 metri. La prima fase degli interventi è stata dedicata alla demolizione del fuori terra, anche se è già in programma la rimozione dei primi 15.000 metri quadri di pavimentazione. In un secondo momento verrà realizzato il nuovo stabilimento logistico della Ceramica Castelvetro.

I mezzi utilizzati dalla RAD Service di Gubbio sono stati un Hitachi 350 (con la possibilità del doppio braccio) e un DOOSAN 235 entrambi con attrezzatura TREVI BENNE. Sull’Hitachi 350 è stato montato anche il braccio da 25 metri per l’esecuzione della demolizione del primo atomizzatore.

A essere impiegato è stato un frantumatore girevole TREVI BENNE FR 23P da 25 quintali con moltiplicatore di potenza impact booster, in grado di moltiplicare la pressione d’esercizio, pretarata a 250 bar, per ben tre volte, portandola quindi a raggiungere un picco di 750 bar per alcuni secondi. Il fatto che la valvola del moltiplicatore entri in azione in modo automatico comporta una maggiore velocità del ciclo apri-chiudi della mascella e di conseguenza un risparmio di tempo. TREVI BENNE installa i moltiplicatori sulle serie FR, MK, F e HC per quanto concerne le attrezzature da demolizione per i modelli da 15 a 40 quintali.

Nel cantiere modenese è stata impiegato anche un frantumatore multikit, uno strumento caratterizzato da un telaio fisso a cui si possono agganciare kit di diversa natura, una soluzione ideale per le demolizioni (come questa) che prevedono un’alta percentuale di materiale ferroso.

“Ci siamo affidati a Trevi Benne – spiega il responsabile commerciale di Rad Service Luca Odorici – perché ne conosciamo da tempo la serietà e flessibilità come azienda e perché offrono un prodotto molto valido. Sul mercato si presentano con un rapporto qualità-prezzo che giudico ottimo. Oramai abbiamo molte attrezzature Trevi Benne a partire dal mini escavatore da 15-16 quintali per arrivare a quello da 500 quintali”.