Sta prendendo forma il nuovo viadotto Madonna del Monte sull’autostrada A6 Torino/Savona. Le spalle, come comunicato da Autostrada dei Fiori Spa, concessionaria del tratto, sono oramai state completate. Il crollo, lo ricordiamo, è avvenuto esattamente 60 giorni fa a causa di una considerevole massa di fango che si è staccata imprevedibilmente dalla pendice del limitrofo versante abbattendosi, percorrendo uno stretto canalone a grande velocità, contro il manufatto autostradale.

Sulle spalle del nuovo viadotto poggerà un impalcato in acciaio – calcestruzzo lungo ben 58 metri. Le attività sono ora concentrate nell’assemblaggio delle travi in acciaio corten: “Una sfida contro il tempo – raccontano da Autostrada dei Fiori – per poter giungere entro fine settimana, in anticipo rispetto il programma, al varo dell’impalcato del peso di 300 tonnellate, operazione che richiederà l’impiego di due gru di dimensioni ragguardevoli che non passeranno inosservate ai curiosi”.