Lo stabilimento Colacem di Sesto Campano (IS) ha ottenuto la certificazione EPD (Environmental Product Declaration) dei propri cementi, dando corso al processo di estensione di tale Dichiarazione Ambientale di Prodotto, di cui ha già beneficiato Caravate (VA), e che riguarderà tutti i cementi italiani dell’azienda umbra. L’EPD è un documento che descrive l’impatto di ogni cemento in termini di consumi energetici, materie prime e acqua, produzione di rifiuti ed emissioni in atmosfera. L’analisi si basa su regole ben definite, le Product Category Rules (PCR), in conformità alle norme ISO 14025 e EN 15804 ed è stata verifica da ICMQ, soggetto terzo indipendente e accreditato.

La certificazione EPD verrà estesa progressivamente a tutti i cementi Colacem e ai calcestruzzi Colabeton confermando non solo l’impegno dell’azienda per la trasparenza e la sostenibilità, ma anche una tecnologia e un know-how rivolti alla qualità del prodotto e alla massima attenzione verso l’ambiente da cui tutti gli stakeholder trarranno beneficio. Tra questi i clienti, visto che le certificazioni ambientali sono sempre più richieste nei capitolati più importanti.