ASPI ha iniziato una intensa serie di controlli straordinari sullo stato delle gallerie di tutta la rete dopo gli ultimi accadimenti. Si tratta di una sorta di “censimento” volto a verificare lo stato delle infrastrutture. Tra le misure previste, anche la rimozione di alcune “onduline” in stato di deterioramento. Le “onduline” sono delle riparazioni provvisorie che vengono applicate sulle pareti delle gallerie per scongiurare crolli e cadute di calcinacci. Talvolta la loro stabilità viene però messa a repentaglio in caso di infiltrazioni nelle gallerie stesse.

Le verifiche a tappeto dureranno un paio di mesi, dopo i quali si avrà un quadro più preciso della situazione.