Giorno dopo giorno, continua a prendere forma sempre di più il nuovo viadotto Polcevera di Genova. Nella giornata di oggi (7 novembre) è stato sollevato anche il secondo impalcato di acciaio, che ora occupa lo spazio tra le Pile 4 e 5, ha una lunghezza di circa 50 metri e pesa circa 500 tonnellate.

Nelle scorse settimane sono stati elevati e assemblati in quota i carter laterali della campata tra le pile 5 e 6: il ponte comincia così ad assumere la forma che ricorda la carena di una nave. Sempre a ponente, sono state completate le pile 7 e 8 e mentre si continua a lavorare per l’elevazione della pila 2 si conclude quella della pila 3. Proseguono anche le operazioni di assemblaggio delle campate 3-4, 6-7, 7-8 e 8-9. Contemporaneamente, a levante, sono in corso i lavori per l’elevazione delle pile 11, 14, 15 e 18, proseguono quelli per il plinto della pila 13 e per le sottofondazioni delle pile 16 e 17 e si sono conclusi quelli per il plinto della pila 12. Sempre a levante, procedono a ritmo serrato le lavorazioni a terra per l’assiemaggio dei conci per le campate 13-14, 14-15 e 15-16. Sono state avviate inoltre le operazioni per la realizzazione dei pali di fondazione delle pile 1 e 3 e della spalla A della rampa di collegamento con l’A7. Al termine della settimana saranno così complete sette delle diciotto pile del nuovo ponte e si potranno osservare due campate consecutive.