Un gruppo di ricercatori della Brunel University di Londra ha creato un calcestruzzo definito come “il più resistente” sia al sale che all’acqua. Il nuovo materiale, che potenzialmente potrebbe rappresentare una grossa novità nel mercato qualora venisse messo in commercio, prevede come caratteristica principale l’alta resistenza al sale. Quest’ultimo viene infatti disperso sulle strade durante la stagione invernale per prevenire la formazione di ghiaccio da parte dell’acqua. In questo modo parte di esso viene a contatto con molte altre strutture cittadine, come ad esempio i marciapiedi.

Il “segreto della ricetta” sperimentata ha un nome ben preciso: acetato di sodio. Le strutture fatte di calcestruzzo, normalmente, assorbono il sale con conseguenze piuttosto nefaste, soprattutto quando all’interno di esso vi è dell’acciaio. I ricercatori hanno creato un nuovo mix in grado di assorbire il 90% in meno di sale rispetto all classico calcestruzzo. Inoltre può assorbire il 64% in meno di acqua, altra caratteristica molto importante. E tutto questo, secondo i ricercatori, pur essendo più resistenze del 42% rispetto ai materiali privi di acetato.