I pannelli di calcestruzzo baritico prodotti dalla Bariblok saranno utilizzati per schermare dalle radiazioni il canale del reattore nucleare “Triga Mark II” in dotazione all’Università di Pavia. La scelta è dunque ricaduta su una azienda come Bariblock la quale ha una lunga esperienza nella realizzazione di schermature di radioprotezione e nella produzione e commercializzazione di protezioni efficaci e funzionali contro le radiazioni, i raggi X e le onde elettromagnetiche.

L’edificio dove è collocato il TRIGA MARK II

Il Triga Mark II è l’unico reattore a fissione nucleare universitario in Italia ed è gestito dal Laboratorio Energia Nucleare Applicata (LENA). Insieme alle altre strutture nucleari presenti a Pavia, come il laboratorio di radiochimica e un acceleratore per la produzione di radioisotopi, costituisce un complesso unico nel panorama universitario italiano. Il reattore viene acceso pressoché quotidianamente e impiegato per la ricerca fondamentale e applicata, per istituzioni pubbliche e private.

Bariblock è stato scelto per schermare il canale B, quello con la più alta percentuale di neutroni termici sul totale e il più basso flusso veloce. Al fine di permettere al personale addetto di lavorare in sicurezza, è stato necessario realizzare un canale d’irraggiamento schermato, dotato di un labirinto e di un varco abbastanza ampio da permettere il corretto posizionamento di campioni di dimensioni dell’ordine di decine di centimetri. La scelta è stata quella di realizzare il canale in calcestruzzo baritico dati i costi contenuti e spessori d’ingombro inferiori rispetto al calcestruzzo tradizionale a parità di effetto schermante.