Salini Impregilo si è aggiudicata un appalto da 530 milioni di euro finalizzato alla costruzione di una linea ferroviaria ad alta velocità da Istanbul al confine tra Turchia e Bulgaria. L’azienda farà parte di una joint venture insieme alla turca Kolin Insaat Turizm Sanayi ve Ticaret.

Il consorzio realizzerà i 153 chilometri di tratta a doppio binario che saranno percorsi da convogli la cui velocità potrà arrivare fino ai 200 chilometri all’ora. Il progetto include anche alcuni lavori civili ausiliari legati al contratto. Una volta completata, la linea sarà una porzione del corridoio TEN-T che collega l’europa centrale con i paesi Balcani e con i mari Nero e Mediterraneo.