Il 25 giugno 2019 passerà alla storia come una data simbolo per la ricostruzione del ponte Morandi di Genova. A breve sarà infatti avviata la prima colata di calcestruzzo per la costruzione della base della pila numero nove, sul versante Ovest del torrente Polcevera. A presenziare sarà anche il Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli. Ma non è tutto, perché sempre oggi sbarcherà a Genova la prima sezione di impalcato di quello che sarà il nuovo ponte. La sezione, realizzata nello stabilimento Fincantieri di Castellammare di Stabia, verrà sbarcata al porto di Genova e trasferita in cantiere con i mezzi della ditta Fagioli, eccellenza del campo dei trasporti eccezionali.

Le pile 10 e 11 del ponte Morandi saranno demolite con l’esplosivo

Venerdì 28 giugno è invece l’atteso giorno in cui le pile 10 e 11 della struttura verranno demolite con l’utilizzo di 4.000 cariche di dinamite. L’orario, inizialmente fissato alle 10, è stato anticipato alle 9 al fine di avere più tempo a disposizione per effettuare i monitoraggi dell’aria a cura degli enti preposti.