Il Neodimio è un metallo utilizzato in molteplici applicazioni. Il presidente della Cina ha affermato che è il petrolio del ventunesimo secolo. Viene utilizzato nelle pale eoliche (270 kg), nei personal computer, nelle auto elettriche e sta iniziando a comparire nel’ambito della nanotecnologia, in particolare in campo antitumorale. Le applicazioni di questo prodotto, dalle proprietà incredibili, sono in continua crescita.

La Pappadà Gino si è affermata sin da subito nella produzione di magneti di elevata qualità e durabilità. Ogni magnete è protetto da resina epossidica e fascette in acciaio inox, in questo modo il prodotto è garantito tre anni.

Se inizialmente l’introduzione nel mercato non è stata delle più semplici oggi possiamo ritenerci soddisfatti in quanto operiamo a livello nazionale e internazionale ottenendo ottimi risultati.

I traguardi raggiunti hanno permesso all’azienda emiliana di sperimentare alcune innovazioni, tra queste ne è stata presentata una molto importante alla fiera GIC 2018, che si è svolta a Piacenza dall’8 al 10 Novembre. Si tratta di un magnete progettato con la stesse caratteristiche e la stessa filosofia adottata fino ad ora ma con una innovazione che lo rende unico.

Il magnete viene ricoperto di uno specifico materiale plastico, questo fa si che il calcestruzzo non faccia presa nella parte esterna della scatola, riducendo drasticamente la quantità di disarmante utilizzato.

La Pappadà Gino ritiene che questa soluzione possa trovare un’ulteriore applicazione negli impianti a carosello. Questo in quanto oggi, negli impianti a carosello per la produzione di lastre, la pulizia delle lastre viene effettuata con spazzole d’acciaio, che tendendo a rilasciare fili d’acciaio vanno ad aderire alla parte magnetica delle sponde compromettendone l’adesione al cassero, tendendo inoltre a diminuirne lo spessore.

Si è quindi proceduto a brevettare questo nuovo processo che oltre ad avere una notevole durata nel tempo, garantita 30 mesi, assicurerà la pulizia senza compromettere in alcun modo la lastra. Questo processo potrà inoltre essere applicato anche su magneti o sponde prodotti da altre aziende.

Per info visitare www.pappadagino.com